2018

Formula 1 | Mark Webber su Alonso: “Il WEC un’opportunità ma attenzione alla tenuta mentale”

Correre a Le Mans sarà una grande esperienza ma quest’anno il WEC toglierà tempo ed energie per la Formula 1, così Mark Webber sull’esperienza endurance di Fernando Alonso

Topics

L’ex Formula 1 Mark Webber ha commentato, anche grazie alla sua esperienza maturata sia in Formula 1 che nell’Endurance, del doppio impegno a cui Fernando Alonso sarà sottoposto nel 2018; oltre a difendere i colori McLaren in Formula 1, parteciperà a tutte le gare del WEC.

Uno sforzo importante che metterà a dura prova fisicamente quanto mentalmente il pilota asturiano. E’ proprio l’ex Red Bull a mettere in guardia da un possibile calo mentale vista la doppia competizione.

Sono ormai decine di anni che nessun pilota partecipa contemporaneamente sia al campionato di Formula 1 che ad un’altra competizione di rilievo. Nel passato recente l’ultimo a competere ad un evento di prestigio extra Formula 1 è stato Nico Hulkenberg, nel 2015, quando tentò con successo l’esperienza della 24 di Le Mans ma in quel caso si trattò di sole due gare (l’altra fu la 6 Ore di SPA).

“E’ ammirevole la voglia di competere che ha Fernando Alonso e per questo lo ammiriamo tutti – ha esordito Mark Webber – Solo fino a tre o quattro anni fa non sarebbe stato possibile fare una cosa del genere ma lui vuole correre ed è riuscito a cogliere quest’opportunità.”

“Sono sicuro che per lui fare Le Mans sarà fantastico, si godrà quest’esperienza, è un pilota vecchio stampo a cui piacciono questo tipo di sfide ma nel 2018 non avrà molto tempo per lavorare al simulatore McLaren. Non sono sicuro che tutto ciò comporterà risultati positivi. Per lui sicuramente sarà una stagione positiva ma non so se sarà lo stesso per McLaren.”

“Spero per Fernando che questi continui balzi di categoria che farà nel 2018 non siano una distrazione, ancor di più se quest’anno avrà l’opportunità di giocarsela con una monoposto competitiva. Spero non bruci le tappe. Lo scorso anno ho pensato che per lui sarebbe stato fantastico correre la 500 Miglia di Indianapolis, specialmente con la vettura che si trovava, spero davvero quest’anno possano tornare competitivi.”

Topics
Continua la lettura

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Aspetta! C'è dell'altro!