Curiosità dalla F1

Formula 1, l’unico sport dove non ci si allena: 8 giorni di test nel 2016

La Formula 1 continua a essere l’unico sport dove è vietato allenarsi. Con la stagione 2016 che si appresta a essere la più lunga in assoluto con le sue 21 gare, la FIA ha deciso di ridurre il numero e le giornate dedicate ai test a favore di un abbassamento complessivo dei costi. Con il Mondiale che prende il via nel mese di aprile le sessioni invernali si prove si sposteranno a marzo mentre quelle in-season sono destinate a scomparire del tutto.

A differenza di quanto avvenuto, almeno fino ad ora, dove le scuderie avevano a disposizione tre sessioni da 4 giorni prima dell’inizio del campionato, dal 2016, le cose cambieranno. Dal prossimo anno le scuderie avranno a disposizione solo 8 giorni di test nel mese di marzo (a dispetto degli attuali 12 ndr) con i test in-season,che tendenzialmente si disputavano dopo il Gran Premio, nuovamente cancellati.

Le sessioni invernali si terranno al Montmelo rispettivamente dal 1° al 4 marzo e dal 15 al 18 marzo. Se la Mercedes quasi sicuramente si sarà sfregata le mani, questa notizia è un fulmine a ciel sereno per i team che sono costretti a rincorrere, come ad esempio la McLaren, o per le scuderie che si apprestano, proprio la prossima stagione, a fare il loro debutto nel Circus iridato, come ad esempio la Haas Racing.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.