2018

Formula 1 | Lando Norris e il suo futuro nel Circus: “Mi piacerebbe essere in F1 e con la McLaren, ma non dipende da me”

Lando Norris, pilota in Formula 2 e pilota di riserva della McLaren, ha parlato del suo futuro nel Circus e con il team di Woking

Topics

All’inizio della stagione 2018, Lando Norris aveva dichiarato che sarebbe felice di rimanere in panchina il prossimo anno, in attesa di poter avere il volante della McLaren nel 2020.

Lando Norris, campione in carica della Formula 3 ed attualmente favorite ad ottenere il titolo della Formula 2, è nella lista dei possibili contendenti ad un sedile in McLaren per la stagione 2019, e allo stesso tempo ha attirato su di se l’interesse di altri team, tra cui la Red Bull che all’inizio del 2018 lo aveva incontrato per cercare di portarlo in Toro Rosso, senza riuscirci in quanto la McLaren non aveva intenzioni di lasciarsi scappare il giovane talento e chiudere il rapporto con lui.

Di recente, si è vociferato che McLaren lo volesse usare come moneta di scambio per liberare dalla Toro Rosso, James Key, da poco ingaggiato dal Team di Woking come nuovo Direttore Tecnico.

formula 1 lando norris futuro mclarenA proposito di questa ipotesi, Motorsport.com ha chiesto a Lando Norris, se potrebbe correre per un’altra squadra e tornare alla McLaren. A tale domanda, Norris ha risposto: “Certo, che potrebbe succedere. Mi piacerebbe essere in Formula 1, ma non è necessariamente questa la strada da percorrere. Idealmente, sarei in McLaren l’anno prossimo, questa sarebbe la soluzione perfetta. Ma non spetta a me decidere, dipende dai vertici del Team, da Fernando Alonso e da chi prende le decisioni”.

In questo momento, la McLaren non ha ancora reso nota la line-up piloti per la prossima stagione, con l’attesa di sapere cosa Fernando Alonso deciderà di fare, se continuare in Formula 1 anche il prossimo anno o provare altre categorie, e le sorti di Stoffel Vandoorne, messo sotto pressione, dopo una stagione piuttosto difficile.

“Ovviamente sarebbe bello poter essere in Formula 1, ed allo stesso tempo restare con McLaren, magari poter partecipare alle Prove Libere 1 ed avere più opportunità di guidare una Formula 1. Se ci fosse una certezza per il 2020, forse questa sarebbe l’opportunità e la situazione migliore per essere già in squadra”, ha così proseguito Norris.

Norris ha vinto al suo debutto in Formula 2 ed ora si trova in seconda posizione nella classifica iridata, con un gap di 12 punti, ma secondo lo stesso pilota, il suo futuro non dipenderà dal risultato finale: “In questa era della Formula 1, non è facile arrivare ed essere subito veloci, dopo essere stati in Formula 2. Immagino che a molti piloti, compreso me, serva del tempo. Quindi, avendo la possibilità di guidare in Prove Libere 1, si ha modo di imparare molto sulla vettura, la squadra e la direzione in cui bisogna lavorare.”

Quindi in conclusione: “Ovviamente questo mi metterebbe in una posizione migliore per il 2020, ma questa è solo un’opzione. Ci sono molte altre cose che potrebbero accadere”.

Vedremo quindi che cosa bolle in pentola della McLaren a proposito dei piloti che correranno nel 2019, al momento tutto tace, e la curiosità è tanta da parte di tutti e sicuramente dello stesso Norris, che vorrà sapere meglio cosa lo attenderà nel prossimo futuro.

Topics
Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, classe 1986 residente a Fermo nelle Marche. Le mie passioni sono i cavalli e la Formula 1 che seguo dall'Agosto 1998, avendo così avuto la possibilità di vedere correre un certo Michael Schumacher, che poi diventerà il mio pilota preferito, e quindi la Ferrari, di cui sono tifosa sfegatata. Negli ultimi anni, mi sono appassionata di un altro pilota, Fernando Alonso, che apprezzo molto per le sue doti di guida, talento e il suo modo di approcciare una gara, una nuova avventura impegnandosi al 100%. Il mio sogno è di poterlo incontrare un giorno.

Altri articoli interessanti