2015

Formula 1, la Mercedes AMG GT S è la nuova Safety Car 2015

Topics

formula-1-mercedes-AMG-gt-s-safety-car-2015

Non solo novità tra i piloti. La stagione 2015 di Formula 1 che partirà in Australia, la prossima settimana, vedrà al debutto anche la nuovissima Mercedes AMG GT S che andrà a prendere il posto della SLS GT nel ruolo di safety car del Mondiale. La famosa SLS, conosciuta soprattutto grazie alla sua apertura ad ali di gabbiano, utilizzata nelle ultime cinque stagioni, lascerà il passo a uno degli ultimi gioielli di casa Mercedes che potrà disporre di un motore anteriore-centrale 4.0 V8 biturbo da 510 cv per poter tenere il passo delle monoposto di Formula 1 in caso di neutralizzazione della gara. La vettura di sicurezza, sarà guidata sempre dal tedesco Bernd Maylander, ex DTM e istruttore alla AMG Drinving Academy, coadiuvato da Peter Tibbetts, che terrà i contatti via radio con la direzione gara e controllare le monoposto tramite due iPad.

«La AMG SLS ad ala di gabbiano è stata la mia vettura ufficiale in Formula 1 per 5 anni. Ora andiamo avanti con la nuova GT S, che ho già conosciuto nella sua fase di sviluppo – ha confessato il 43enne tedesco – Devo dire che la AMG GT S mi ha immediatamente conquistato con le sue performance di alto livello in pista». Cambiamenti anche per quanto riguarda la medical car. A bordo della vettura medica, che dal 2015 sarà una AMG C 63 S Estate, troveremo il sudafricano Alan van der Merwe, affiancato dal dottor Ian Roberts mentre sui sedili posteriori ci sarà spazio per uno o due assistenti medici, solitamente provenienti dall’ospedale di riferimento più vicino al circuito.

Eleonora Ottonello
@lapisinha

Topics
Pubblicità

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 32 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button