2019Formula 1

Formula 1 | La Ferrari lavora ad un nuovo alettone in stile Mercedes

Il nuovo alettone posteriore della Ferrari è ispirato a quello utilizzato in Mercedes e probabilmente debutterà in occasione del Gp di Spagna

Topics

La Ferrari lavora instancabilmente per risolvere i problemi che hanno impedito di superare le Mercedes nelle prime tre gare della stagione. La scuderia del cavallino rampante afferma di aver già compreso le sue imperfezioni e di essere pronti per il Gran Premio di Spagna con un nuovo spoiler posteriore in stile W10, per risolvere il problema aerodinamico. Probabilmente la riprogettazione di questo pezzo richiederà la modifica dell’ ala anteriore. La priorità è rivolta a cercare la velocità, prima dell’ affidabilità. La rossa è di fatto una buona macchina, ma nel gossip si vocifera che sia ancora distante dal conoscere il proprio potenziale o comunque di non averlo spremuto abbastanza.

Nico Rosberg ha evidenziato  che la Ferrari subisce un problema aerodinamico di base con la sua SF90. La Mercedes,dalla sua ha saputo sfruttare i fallimenti della sua rivale per posizionarsi davanti, ma resta ben consapevole che la vettura di Maranello ha molto da offrire e non escludono una battaglia per il titolo. A Shangai è stata vista a quattro decimi dalla Mercedes sul rettilineo, ma ha perso quel vantaggio nelle curve. Così, Mattia Binotto ha dichiarato al giornale tedesco Auto moto und Sport che stanno lavorando in questa direzione per tornare competitivi laddove vi è carenza oggettiva.

Il manager in persona ha confermato: “Abbiamo alcune limitazioni. Lavoriamo su uno spoiler posteriore come Mercedes. Si prevede che questo nuovo pezzo debutterà a Barcellona, poichè per la prossima gara, che si tiene ad Azerbaigian, è necessaria un ala più piccola. Oltre a questo è probabile che anche la SF90 abbia bisogno di una correzione nel concetto di ala anteriore per essere adeguatamente tutto bilanciato“. Sebbene la monoposto abbia avuto problemi si di prestazioni che di affidabilità, la priorità secondo Binotto è di essere più veloci. “Prima arriva il tempo sul giro, poi l’ affidabilità” conclude.

Tatiana Sanfilippo

Topics
Pubblicità

Altri articoli interessanti

Back to top button