2018Formula 1

Formula 1 | Jean Todt in vista del 2021: “Vogliamo conoscere come sono i nuovi regolamenti”

In Formula 1 si sta lavorando in vista del 2021 con il regolamento dei motori rinnovato. Ecco le dichiarazioni di Jean Todt a tal proposito

Alla vigilia del Gp di Singapore, si terrà una nuova riunione dello Strategy Group della Formula 1, dove si discuterà sul futuro della Formula 1 in vista del 2021, quindi sui nuovi regolamenti per le Power Unit, per cercare nuove soluzioni per renderle più rumorose, meno costose e meno complicate.

Inizialmente, tra le novità pensate per rivoluzionare queste regole, vi era l’eliminazione del MGU-H, che poi è stata rimessa in discussione ed una serie di modifiche che sono tuttora al vaglio che potrebbero permettere ai piloti di spingere più forte e rendere più rumorose le vetture.

formula 1 jean todt 2021Questi nuovi regolamenti per i motori, sono stati pensati anche per attirare nuovi Costruttori in Formula 1, come Porsche, Cosworth ed Aston Martin che comunque stanno monitorando la situazione ed i possibili sviluppi su questo aspetto, per vedere se si potranno creare i giusti presupposti per loro, affinché possano tentare di entrare in Formula 1.

A questo proposito, è intervenuto Jean Todt, Presidente FIA che intervistato da Motorsport.com ha dichiarato che al momento non si è fatto avanti nessun nuovo Costruttore per entrare in Formula 1, tranne la Porsche, che inizialmente aveva dimostrato interesse: “C’è stata una dimostrazione d’interesse da parte di uno, che poi ci disse che non siamo nella giusta condizione in vista del 2021, cosa che è molto importante per noi, è di conoscere esattamente come saranno i nuovi regolamenti, perché potrebbe esserci un forte interesse in futuro”.

Todt ha aggiunto che la cosa più importante per lui, è che la Formula 1 possa apparire diretta e capace di trovare soluzioni che garantiscano la permanenza di Mercedes, Ferrari, Renault e Honda: “La mia priorità è di assicurarmi di tenerli tutti e quattro. L’ho sempre detto che sarebbe stato molto ingiusto far sì che i quattro rimangano, e allo stesso tempo vogliamo attirare un nuovo Costruttore così che tutto cambi”.

formula 1 jean todt 2021“Ma, che dire di loro? Che dire di tutti gli investimenti che hanno fatto per anni e noi diciamo, di aver cambiato i regolamenti per poter accoglierne uno o due? Ecco perché non è stata una rivoluzione sui regolamenti dei motori. Ora, se possiamo proteggere quei quattro, per me sarebbe un grande risultato,” ha così continuato la sua dichiarazione Jean Todt

Todt ha aggiunto di non aver mai dichiarato di essere sicuro che la Formula 1, sarebbe stata capace di attirare più di quattro Costruttori, con i regolamenti dei motori diversi dalle altre categorie: Sono sempre stato pessimista sul fatto che con le regole specifiche per la Formula 1, avremmo avuto più di quattro Costruttori.”

“Personalmente penso che è un grande traguardo avere quattro differenti motopropulsori per 10 team, il che significa 2,5 ciascuno. Quindi, ero molto scettico. Ecco perché ho chiesto di considerare la possibilità di avere delle regole comuni con altri Campionati perché sarebbe stato incoraggiante per altri Costruttori, se fossi stato capace di avere sette o 10 team clienti, capaci di acquistare un motopropulsore. Ma ciò non è successo,” ha così detto in conclusione l’ex Direttore Tecnico della Ferrari.

Topics
Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close