2018Gran Premio Germania

Formula 1 | Hockenheim vuole rivedere i termini del contratto

Gli organizzatori non vogliono più sottostare alle attuali condizioni, troppo svantaggiose negli ultimi anni. Il nuovo contratto dovrà ristabilire completamente i termini degli accordi, se si vuole mantenere Hockenheim nel calendario

Topics

Assente dal calendario ben due volte negli ultimi tre anni – 2015 e 2017 – il Gran Premio di Germania torna nel luglio di quest’anno con la tappa di Hockenheim. Il circuito che si snoda in mezzo alla Foresta Nera è all’ultimo anno del contratto siglato tempo fa con Bernie Ecclestone, che prevedeva l’alternanza col Nurburgring. Alternanza che è durata solo fino al 2013, visto che dall’anno dopo solamente Hockenheim si è preso carico di far disputare il GP di Germania.

A luglio, dunque, scadrà il contratto che Hockenheim aveva siglato con Ecclestone e da quel punto sarà nelle mani degli organizzatori e di Liberty Media trovare un accordo per mantenere la Germania nel calendario iridato. Sì, perché gli organizzatori della corsa di Hockenheim intendono rivistare completamente i termini del contratto, che dovrà essere radicalmente ridiscusso e rivisto rispetto a quanto stabilito con Ecclestone, a detta dei tedeschi troppo svantaggioso nei loro confronti: “Vogliamo ospitare i GP qui anche nel futuro – sono state le parole di Jorn Teske, responsabile marketing per il circuito di Hockenheim – ma a patto che il contratto venga rivisto. Non siamo più disposti a sottostare alle condizioni degli ultimi anni”.

“Vogliamo un contratto radicalmente nuovo. Noi non riceviamo alcun supporto per organizzare il Gran Premio: i soldi non ci arrivano né dallo Stato, né dalla regione né da compagnie private, dunque dobbiamo arrangiarci con quello che abbiamo e fare tutto da soli. Abbiamo registrato grosse perdite negli ultimi anni. Il nostro contratto stipulato con Ecclestone è durato 10 anni, tra alti e bassi, situazioni buone e altre meno buone, ma abbiamo sempre onorato i patti. Siamo contenti di avere la Formula 1 in Germania, sia per noi che soprattutto per i fans, ma se vogliamo che questo continui il contratto va rifatto da zero”.

“Noi abbiamo presentato le nostre idee riguardo alla maniera di rivedere il contratto. Ora sta a loro (Liberty Media) decidere come procedere. Vogliono pensare solo al guadagno grosso? Allora noi siamo fuori. Ma capiranno l’importanza di avere la Formula 1 in un Paese come la Germania?”.

 

Topics
Pubblicità

Luca De Franceschi

Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d'anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l'era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Altri articoli interessanti