2018DichiarazioniFormula 1

Formula 1 | GP Messico 2018, Hamilton: “Red Bull di un altro livello”

Lewis Hamilton scatterà dalla terza casella in Messico. Al termine della qualifica ammette che i due Red Bull erano imbattibili, ma è fiducioso di poter recuperare allo start

Lewis Hamilton termina le qualifiche del GP Messico in terza posizione. Il britannico nulla ha potuto contro lo stratosferico passo della Red Bull, che si è impadronita della prima fila con Ricciardo in pole. Il quattro volte campione del mondo è intenzionato a non fallire il suo secondo match point per il titolo, partendo davanti al suo diretto rivale Sebastian Vettel.

Hamilton è consapevole dell’ottimo rendimento della Red Bull nella pista atipica in terra messicana, situata su un altopiano, dove l’aria rarefatta si rivela un fattore determinante per quanto riguarda la performance. Dopo un venerdì decisamente in salita, il pilota Mercedes ringrazia il team, che è stato in grado di mettere a punto il set-up giusto.

“Voglio ringraziare tutti alla factory e la squadra qui in pista –ha dichiarato Hamilton– tutti hanno lavorato duramente per portare la macchina a compiere una performance come quella di oggi. Le Red Bull erano davvero veloci nel secondo settore, il motore Renault sembra funzionare bene ad alta quota, così come il loro pacchetto a basso carico. Oggi erano di un altro livello, quindi sono soddisfatto di essere così vicino. Il nostro passo gara non era male venerdì, ma anche lì Red Bull sembrava avere la meglio.” 

Hamilton scatterà dalla seconda fila, alle spalle del poleman Ricciardo e con Sebastian Vettel accanto. L’obiettivo è recuperare posizioni al via, in modo da allungare dai primi metri sul suo diretto rivale e riuscire a mettere il sigillo sul titolo in una location davvero speciale come l’Autodromo Hermanos Rodriguez.

“Siamo riusciti a migliorare rispetto a ieri, quindi sono fiducioso che riusciremo a recuperare e magari guadagnare qualcosa alla partenza. Il Messico è un posto bellissimo, quindi non vedo l’ora di gareggiare domani.”

 

Topics
Pubblicità

Beatrice Zamuner

Mi chiamo Beatrice, ho 20 anni e faccio parte di F1World da 4 anni. Ho frequentato il Liceo Classico Franchetti a Mestre e ora studio lingue a Ca Foscari. Da un anno scrivo anche in inglese e attualmente scrivo e realizzo video per MotorLAT. L’interesse per la F1 è nato dalle vittorie di un giovane ma carismatico Fernando Alonso. Da grande vorrei diventare giornalista sportiva, perché ritengo che unire passione e professione sia la cosa migliore che un individuo possa attuare in tutta la propria vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close