2017Dichiarazioni dei PilotiGran Premio Malesia

Formula 1 | Gp Malesia 2017, Lewis Hamilton: “Non sono riuscito a dormire stanotte. Ma che sorpresa la Pole!”

Topics

Lewis Hamilton ha ottenuto la sua 70° Pole Position in carriera al termine delle qualifiche del Gp Malesia 15° prova della stagione 2017 di Formula 1, e il nuovo record della pista, fermando il cronometro in 1’30”076 riuscendo così a centrare un risultato che inizialmente sembrava impossibile da raggiungere.

Il leader del mondiale, sul circuito di Sepang, domani scatterà quindi in prima posizione ed in prima fila con Kimi Raikkonen al 2° posto con la Ferrari, dietro in 3° posizione invece partirà la Red Bull di Max Verstappen. Il rivale più diretto, ovvero Sebastian Vettel dopo i guai avuti in qualifica sarà costretto a partire dall’ultimo posto in griglia di partenza. Domani, il pilota inglese farà il possibile per approfittare di questa occasione per poter fare un ottimo risultato.

Al termine delle qualifiche, Lewis Hamilton ha raccontato di non essere riuscito a dormire in nottata dopo le difficoltà riscontrate sulla sua Mercedes nella giornata di venerdì, che non gli ha permesso di ottenere dei buoni risultati, e oggi si è trovato una vettura completamente diversa.

Ecco, quindi le dichiarazioni a caldo del pilota inglese della Mercedes: “Ieri abbiamo vissuto una giornata difficile. Non sono riuscito a dormire bene, e lo stesso vale anche per i miei ingegneri. Non sapevamo se saremmo stati in grado di risolvere o meno i nostri problemi. Quando oggi siamo scesi in pista, invece, la nostra vettura andava decisamente meglio anche se le Ferrari si trovavano ancora davanti”.

Il tre volte Campione del Mondo ha dimostrato di essere tornato in forma già dalla prima manche delle qualifiche, e ottenendo il miglior tempo nel primo tentativo in Q3 per poi aspettare l’esito della prova di Kimi Raikkonen per essere certo di aver centrato questa pole.

“Siamo riusciti a realizzare un ottimo giro per conquistare la pole. Non so come sia riuscito ad ottenerla. Sinceramente sono rimasto sorpreso”.

Il compagno di squadra, Valtteri Bottas partirà più indietro in 5° con la seconda Mercedes. Il pilota finlandese n°77, sulla sua vettura montava un pacchetto aerodinamico nuovissimo, visto anche sulla vettura di Lewis ieri in occasione delle prove libere, ma purtroppo non hanno dimostrato i risultati attesi, per questo il pilota inglese ha deciso di tornare alla versione precedente.

“Prima delle qualifiche ero tentato di adottare il nuovo pacchetto aerodinamico. I tempi tra me e Valtteri erano simili, lui era soddisfatto, tuttavia non c’era molto tempo a disposizione e se non mi fossi trovato a mio agio non avremmo avuto la possibilità di tornare alla specifica precedente. Questo è il motivo per il quale ho utilizzato il vecchio pacchetto. Con questa soluzione siamo riusciti a progredire anche a livello di assetto”.

Il risultato inaspettato, ha quindi dato una spinta a Hamilton, che ora spera di ottenere un ottimo risultato in gara. Per questo, ha dichiarato di aver lavorato con i propri ingegneri per trovare un set up che potrebbe rivelarsi ideale per domani.

“Nelle ultime libere abbiamo compiuto dei long run di cinque giri circa e la vettura reagiva decisamente meglio rispetto alla giornata di ieri, anche se ci mancavano ancora 4 o 5 decimi dai nostri rivali. Abbiamo apportato delle modifiche poco prima delle qualifiche che hanno evidentemente funzionato e dovrebbero aiutarci anche in gara”.

Topics
Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, classe 1986 residente a Fermo nelle Marche. Le mie passioni sono i cavalli e la Formula 1 che seguo dall'Agosto 1998, avendo così avuto la possibilità di vedere correre un certo Michael Schumacher, che poi diventerà il mio pilota preferito, e quindi la Ferrari, di cui sono tifosa sfegatata. Negli ultimi anni, mi sono appassionata di un altro pilota, Fernando Alonso, che apprezzo molto per le sue doti di guida, talento e il suo modo di approcciare una gara, una nuova avventura impegnandosi al 100%. Il mio sogno è di poterlo incontrare un giorno.

Altri articoli interessanti