2018Dichiarazioni dei PilotiFormula 1Gran Premio Belgio

Formula 1 | GP Belgio 2018, Lance Stroll: “Ora sono alla Williams, non so cosa farò in futuro”

Il pilota della Williams ha sottolineato che il coinvolgimento del padre con la Force India, per il momento, non influenza il suo futuro, che appare comunque ancora incerto

Topics

Protagonista del secondo round di conferenza stampa è stato anche Lance Stroll: all’attuale pilota Williams.

Innanzitutto, al pilota canadese sono state rivolte delle domande riguardanti il suo futuro ed eventuali movimenti all’interno del mercato piloti che ancora non sono stati resi noti.

Beh, al momento non è cambiato nulla. Sto ancora indossando una polo della Williams, abbiamo una gara questo weekend e sarò concentrato al 100% sul mio lavoro. Dall’altro lato, sono successe diverse cose, davvero piacevoli per mio padre. Ha visto una grande opportunità economica nella Force India: hanno combattuto per molto tempo e vede del potenziale, è un uomo d’affari. Ma, come ho detto, per il momento sono ancora alla Williams. Non sono sicuro di cosa farà in futuro, vedremo cosa mio padre deciderà di fare con me. È una brava persona, spero che mi porterà con sé”.

Attualmente, quindi, Stroll sembra non avere altri piani per il futuro, anche se dalle sue parole sembra che il sedile in Formula 1 possa dipendere dalle scelte del padre.

A tal proposito, tuttavia, il pilota canadese ha voluto sottolineare che al momento è comunque legato alla scuderia britannica e il contratto che li unisce ha permesso ad entrambi di portare a casa dei buoni risultati quest’anno e nel corso dello scorso anno: proprio per questo, al momento sembra che Stroll non abbia intenzione di abbandonare il team.

Quando gli è stato chiesto, quindi, se il padre abbia un’influenza decisiva per quel che riguarda la sua permanenza in Formula 1, Stroll ha voluto precisare:
No, come ho detto prima, vede molte opportunità e molto potenziale nella Force India, quindi anche una buona opportunità finanziaria nell’acquistarla in questo momento difficile. Crede che potrebbe aiutare la compagnia a crescere e a farla diventare più competitiva. Al momento sono alla Williams, vedremo cosa succederà in futuro: gli auguro il meglio con la Force India. È decisamente un futuro emozionante quello che lo aspetta, ma come ho detto, ora sono davvero molto concentrato su questo weekend e su quello che farà per il resto della stagione”.

Topics
Pubblicità

Anna Vialetto

Mi chiamo Anna, ho 24 anni, laureata in Comunicazione e attualmente studentessa in Web Marketing & Digital Communication. Sono una ragazza determinata e testarda, con la passione per lo scrivere, i libri e gli anime. Nonostante le numerose cadute, cerco di trovare sempre il modo per rialzarmi e dare il meglio, per me e per la mia famiglia, punto di riferimento e fonte di ispirazione in ogni momento. La passione per la Formula 1 è iniziata circa durante gli ultimi anni dell’era Schumacher in Ferrari e, da quel momento, non mi ha più abbandonata. Il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo, la velocità sono tutti elementi che mi tengono incollata allo schermo e mi fanno venire la pelle d’oca. Il team a cui sono legata è Ferrari, con cui condivido gioie, dolori, rabbia, quasi come se vivessi in prima persona l’esperienza del Gran Premio: nonostante tutto, le emozioni che la scuderia e la Formula 1 riescono a regalarmi, sono qualcosa che è difficile spiegare a parole.