Formula 1Gran Premio Bahrain

Formula 1 | Gp Bahrain 2019, Anteprima: gli orari del weekend, il circuito, le previsioni meteo

Il Circus si appresta ad affrontare il Gp Bahrain, 2° tappa 2019. Ecco il nostro anteprima con gli orari tv, le scelte Pirelli e il meteo.

Gp Bahrain 2019, round 2La stagione di Formula 1 2019 è inizia con il Gp Australia disputatasi 10 giorni fa, con la vittoria della Mercedes di Valtteri Bottas seguito sul podio dall’altra Mercedes di Lewis Hamilton e la Red Bull di Max Verstappen. Chiuso il sipario sulla prima gara del calendario, in questi giorni il Circus sta approdando in Bahrain dove nel weekend si disputerà in notturna il secondo Gran Premio sul circuito del Sakhir.

Quello che ci apprestiamo a vivere sarà un altro appuntamento atteso da parte di chiunque, team, piloti e appassionati per capire meglio e vedere se ci saranno nuove sorprese e il reale stato di forma. Gli occhi di tutti saranno puntati sulla Mercedes vincitrice della prima gara con Bottas e Lewis Hamilton giunto secondo, che di sicuro al Sakhir vorrà riscattarsi ed essere lui il vincitore. Dopo una gara non proprio entusiasmante da parte della Ferrari, al Sakhir la Scuderia di Maranello è chiamata ad un pronto riscatto, e i due piloti Sebastian Vettel e Charles Leclerc di sicuro vorranno lanciare nuovamente la sfida ai due alfieri della Mercedes, a caccia del primo podio della stagione e chissà della vittoria. Di certo dovranno stare attenti alla Red Bull, che in Australia ha tagliato il traguardo in terza posizione grazie a Max Verstappen, mentre la seconda vettura motorizzata Honda, quella di Gasly ha chiuso in 11° posizione, appena fuori dalla zona punti.

Sul circuito di Manama, Sebastian Vettel detiene il record di vittorie (4), seguito da Fernando Alonso (3), Formula 1 Gp Bahrain 2019 anteprimaLewis Hamilton (2) e Massa (2). Il pilota tedesco ha ottenuto 3 pole position contro le 2 di Hamilton, Rosberg e Michael Schumacher.

Malgrado le due vittorie ed i 7 podi, Lewis Hamilton negli ultimi anni non ha avuto buona fortuna su questo tracciato: nel 2016 fu colpito da Bottas (all’epoca con la Williams) alla prima curva, tagliando il traguardo in terza posizione, nel 2017 fu superato da Vettel al via con il tedesco vincitore della gara, mentre lo scorso anno subì la penalità di 5 posizioni a causa della sostituzione del cambio (da nono in griglia ottenne il terzo gradino del podio). Vedremo se quest’edizione si rivelerà più fortunata per il pilota inglese della Mercedes.

Dopo quanto visto a Melbourne, il weekend del Gp Bahrain sarà da seguire attentamente fin dalle prove libere, per vedere e capire quali sono le reali forze delle squadre, se ci saranno conferme o sorprese anche dagli altri team al centro gruppo.

Bahrain International CircuitDopo l’Albert Park e Melbourne, la Formula 1 si appresta ad affrontare il Bahrain International Circuit, al Sakhir una località situata nella periferia di Manama, ovvero la capitale del Bahrain, dove per il 15° anno si terrà il Gran Premio. La prima edizione si svolse nel 2004, vinta da Michael Schumacher con la Ferrari davanti alla seconda Rossa di Rubens Barrichello e alla Bar-Honda di Jenson Button.

Formula 1 Gp Bahrain 2019 anteprimaL’idea di realizzare un circuito fu del principe Salman bin Hamad Al Khalifa, presidente onorario della Bahrain Motor Federation, per poi vedere la luce grazie al progetto dell’architetto tedesco Hermann Tilke e completato in tempo per lo svolgimento del Gp Bahrain per la stagione 2004, nonostante molti lavori non furono terminati.

L’autodromo si trova al centro di un deserto, che comporta la perenne presenza di sabbia sul tracciato, portata dal vento, con il rischio di compromettere il rendimento delle attività in pista delle vetture. Per far fronte a questo problema, gli organizzatori locali usano uno speciale spray adesivo sulle zone sabbiose immediatamente vicine al tracciato.

Nel 2007 la FIA nominò il circuito Institute Centre of Excellence, per la sicurezza del tracciato, la capacità dei Marshall e l’ottima efficienza del centro medico, oltreché per il livello tecnologico che permette di mantenere questi standard elevati.

L’impianto ha la possibilità di usare 6 configurazioni, tra cui il “Tracciato Gran Premio” utilizzato in Formula 1, l’inner Circuit, Outer Circuit e Paddock Circuit, l’Endurance Circuit e persino un ovale. Il tracciato è lungo 5,412 Km ed è caratterizzato da ben 23 curve, che spaziano dal lento al medio-veloce. Per affrontarlo al meglio, è necessaria un’ottima trazione delle monoposto, stare attenti alla presenza del vento che può sporcare l’asfalto con la sabbia. Variabili che possono portare le Scuderie ad adottare una certa flessibilità nelle strategie di gara e il numero di pit-stop.

In fondo al rettilineo principale che passa dinanzi ai box, c’è una frenata importante per poter affrontare il tornatino, considerato un ottimo punto per tentare un sorpasso. Attenzione alle curve 9 e 10 che non permettono una buona visuale sul punto di corda, e che richiedono una certa sensibilità ed esperienza da parte dei piloti. Sarano 57 giri da compiere per una lunghezza in gara di 308,238 Km.

Pirelli Per il Gp Bahrain, la Pirelli porterà le tre mescole, Hard C1 (banda bianca), Medium C2 (banda gialla) e Soft C3 (banda rossa). Rispetto alle Hard e Medium dello scorso anno, le mescole C1 e C2 saranno leggermente più morbide, e ciò porterà ad adottare delle nuove strategie.

Lo scorso anno, Sebastian Vettel vinse con una sola sosta rispetto agli avversari. L’asfalto è molto abrasivo e la gestione delle gomme sarà importante e allo stesso tempo essere costanti in gara. La gara si svolgerà come di consueto da qualche anno in notturna, con le temperature che tenderanno ad abbassarsi.

Meteo Le previsioni meteo per il Gp Bahrain parlano di condizione sereno, nonostante la presenza di nuvole in tutti e tre i giorni. La temperatura massima attesa è 29°C per Domenica pomeriggio e la minima 18°C, ma considerate che le prove libere 2, Qualifiche e Gara si svolgono al tramonto ed in notturna quindi con temperature tendenti a scendere. Umidità attesa tra 34% e 74%.

Orari TvSiamo già giunti al secondo appuntamento del calendario di Formula 1 2019, con il Gp Bahrain e il Sakhir. L’intero weekend sarà trasmesso in diretta ed esclusiva da Sky Sport F1 HD, mentre TV8 trasmetterà in differita solo le Qualifiche e il Gran Premio. Torna il Live di F1world per la gara che scatterà domenica.

Ricordatevi che nella notte tra sabato 30 e domenica 31 marzo di spostare le lancette dell’orologio un’ora avanti.

Qui in dettaglio il programma Tv del Gp Bahrain 2019:

Venerdì 29 Marzo 2019

dalle 12:00 – 13:30: Prove Libere 1 (diretta su Sky Sport F1 HD; no differita TV8);

dalle 16:00 – 17:30: Prove Libere 2 (diretta su Sky Sport F1 HD; no differita TV8)

Sabato 30 Marzo 2019

dalle 13:00 – 14:00:  Prove Libere 3 (diretta su Sky Sport F1 HD; no differita TV8);

dalle 16:00 – 17:00: Qualifiche (diretta su Sky Sport F1 HD; differita TV8 dalle 21:30)

Domenica 31 Marzo 2019

dalle 17:10: Gara (diretta su Sky Sport F1 HD e Live F1world; differita TV8 dalle 21:00)

Topics
Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close