Dichiarazioni dei PilotiGran Premio Azerbaijan

Formula 1 | GP Azerbaijan 2018, Kimi Raikkonen: “Un errore che fa male”

Raikkonen non usa mezzi termini per commentare il suo disastroso errore all’ultima curva, che gli è costato una probabile pole

Topics

Sembra essere stregato l’appuntamento con la pole position per Kimi Raikkonen. In Cina Vettel gliel’ha soffiata all’ultimo, stavolta il finlandese si è messo nei guai da solo. Kimi aveva tutti gli intertempi in linea per beffare il compagno e restituirgli il “favore” di Shanghai, ma in uscita dall’ultima curva ha sbagliato completamente. La sua SF71-H si è intraversata al momento di aprire il gas, facendogli perdere tutto quanto aveva costruito durante il giro. Una delusione ancor più amara, se si considera che il tempo segnato da Kimi al primo tentativo in Q3 gli era valso solo il sesto posto. E quella sarà la posizione da cui partirà il finlandese.

“Ho sbagliato, è stato un errore bruttissimo che mi ha fatto perdere un sacco di posizioni – ha commentato Kimi – Avevo preso la curva con attenzione, perché sapevo che quello era un punto critico a causa del vento. Poi la macchina si è intraversata completamente e ho capito che avevo compromesso tutto, perché poi c’è il rettilineo e una cattiva accelerazione ti fa perdere un sacco di tempo lì. Sono molto deluso, è doloroso sbagliare così. Da segnalare che domani Raikkonen sarà l’unico dei big a scattare su Ultrasoft, mescola con cui ha segnato il tempo in Q2: “Vedremo cosa succede, di sicuro attaccherò. Ma ora ho la mente sulle qualifiche, domani è un altro giorno e si vedrà”.

Topics
Pubblicità

Luca De Franceschi

Sono Luca, studio Lettere e seguo la Formula 1 da una decina d'anni. Mi sono appassionato a questo sport durante l'era dei successi di Michael Schumacher con la Ferrari, per poi assistere alle prime vittorie di Fernando Alonso, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. A casa ho diversi DVD sulla storia di questo sport, che mi hanno fatto conoscere i piloti e le auto del passato. Ho anche la passione dei kart, sui quali ogni tanto vado a girare.

Altri articoli interessanti