2017Dichiarazioni dei PilotiGran Premio Abu Dhabi

Formula 1 | Gp Abu Dhabi 2017, Valtteri Bottas: “Sono cresciuto come pilota. Spero di vincerlo io il titolo nel 2018”

Topics

Alla vigilia del Gp Abu Dhabi, ultima prova del Campionato del Mondo di Formula 1 2017, Valtteri Bottas si è presentato alla conferenza stampa dove i piloti hanno incontrato i giornalisti per rilasciare dichiarazioni e sensazioni sul weekend in arrivo ed in quest’ultima tappa, molti hanno ripercorso la propria stagione svolta guardando già alla stagione 2018.

Per la Mercedes, nella seconda parte dell’ultima conferenza stampa della stagione 2017 ha parlato Valtteri Bottas, pilota finlandese al suo primo anno con le Frecce d’Argento, al fianco di Lewis Hamilton e durante il quale ha dimostrato di esseri ambientato perfettamente alla nuova squadra e alla vettura riuscendo ad ottenere tra alti e bassi dei buonissimi risultati tra cui pole position e vittorie, anche se nelle ultime gare non sono state positive.

A riguardo della sua stagione, Valtteri Bottas ha così commentato rispondendo alle domande della stampa: “Il bilancio è buono ma è stato un anno tra alti e bassi. Ci sono stati momenti buoni ma anche deludenti. In ogni caso devo dire di aver imparato tantissimo e sono cresciuto come pilota. Lewis, il mio compagno di squadra è riuscito a vincere il titolo, quindi vuol dire che era possibile farlo. L’anno prossimo spero tocchi a me vincere il titolo. So dove devo migliorare e so che posso farcela, lavorando con il team e mettendoci voglia e costanza”.

Infine gli è stato chiesto un commento sulle nuove macchine viste quest’anno: “Non so dire con precisione. Per me è stato ancora più complicato perché ho anche cambiato team e compagno. Ma mi piacciono e so che è possibile far bene”.

Aspettiamo quindi il via del weekend per poter vedere come si comporterà il pilota della Mercedes.

Topics
Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, classe 1986 residente a Fermo nelle Marche. Le mie passioni sono i cavalli e la Formula 1 che seguo dall'Agosto 1998, avendo così avuto la possibilità di vedere correre un certo Michael Schumacher, che poi diventerà il mio pilota preferito, e quindi la Ferrari, di cui sono tifosa sfegatata. Negli ultimi anni, mi sono appassionata di un altro pilota, Fernando Alonso, che apprezzo molto per le sue doti di guida, talento e il suo modo di approcciare una gara, una nuova avventura impegnandosi al 100%. Il mio sogno è di poterlo incontrare un giorno.

Altri articoli interessanti