2018

Formula 1 | Fine dell’era Marchionne: Mike Manley sarà il nuovo Amministratore Delegato

Il gruppo FCA ha fatto sapere che Mike Manley sostituirà Sergio Marchionne nella posizione di Amministratore Delegato all’interno della Società, in seguito al peggioramento delle condizioni di salute dell’ormai ex CEO

Topics

Come già annunciato nelle prime ore della giornata odierna, Sergio Marchionne non tornerà a riprendere la sua attività lavorativa: le condizioni dell’attuale CEO del gruppo Fiat Chrysler Automobiles sembrano essersi aggravate nelle ultime ore, per cui nel corso della riunione tenutasi oggi pomeriggio, sono state prese delle decisioni lampo.

In un comunicato ufficiale, il Consiglio di Amministrazione ha espresso tutta la propria vicinanza a Marchionne e alla famiglia, ringraziandolo per l’incredibile contributo umano e professionale dato alla Società nel corso degli anni.

Tuttavia, la notizia ha destato grande fermento all’interno della Società, che oggi ha quindi deciso di accelerare il processo di transizione per la carica CEO e di nominare Mike Manley come nuovo Amministratore Delegato.

Durante la prossima Assemblea degli Azionisti, il Consiglio provvederà quindi a proporre Manley come nuovo amministratore esecutivo della Società. Nell’attesa che nei prossimi giorni questa proposta venga attualizzata, a Manley è stato permesso di operare immediatamente come CEO, assumendo anche la responsabilità dell’Area Nafta.

Allo stesso tempo, Manley lavorerà alla realizzazione del piano di sviluppo 2018-2019 assieme al team di management della Società: un compito indispensabile in un momento non facile per la FCA, ma che punta a rendere la Società stessa più forte e indipendente.

Topics
Pubblicità

Anna Vialetto

Mi chiamo Anna, ho 24 anni, laureata in Comunicazione e attualmente studentessa in Web Marketing & Digital Communication. Sono una ragazza determinata e testarda, con la passione per lo scrivere, i libri e gli anime. Nonostante le numerose cadute, cerco di trovare sempre il modo per rialzarmi e dare il meglio, per me e per la mia famiglia, punto di riferimento e fonte di ispirazione in ogni momento. La passione per la Formula 1 è iniziata circa durante gli ultimi anni dell’era Schumacher in Ferrari e, da quel momento, non mi ha più abbandonata. Il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo, la velocità sono tutti elementi che mi tengono incollata allo schermo e mi fanno venire la pelle d’oca. Il team a cui sono legata è Ferrari, con cui condivido gioie, dolori, rabbia, quasi come se vivessi in prima persona l’esperienza del Gran Premio: nonostante tutto, le emozioni che la scuderia e la Formula 1 riescono a regalarmi, sono qualcosa che è difficile spiegare a parole.

Altri articoli interessanti