DichiarazioniFormula 1

Formula 1 | Fernando Alonso: “Sarà un’esperienza nuova”

Fernando Alonso si sarebbe sentito in colpa a rubare tempo ai piloti titolari in questi test pre-stagionali, ma testerà la McLaren nel corso del 2019

Fernando Alonso è ritornato nel paddock questa settimana, ma non per testare la McLaren, seppur le insistenti voci che lo rivedevano al volante, anzi a riguardo ha affermato che si sarebbe sentito in colpa a rubare occasioni utili a Carlos Sainz e Lando Norris per acquisire informazioni e conoscere la vettura. I test pre-stagionali non servono soltanto per testare le varie componenti ed i set-up delle vetture, ma anche per far capire a meccanici, piloti ed ingegneri come gestire la pressione durante la stagione. Così, Fernando Alonso ha ammesso che sarebbe stato dannoso per l’intero team McLaren se avesse testato la vettura durante questi otto giorni di test al posto di uno dei piloti titolari.

“Non mi manca guidare la monoposto se devo essere sincero. So che hanno un programma di test molto complesso, stanno facendo alcuni test per ottenere risposte prima dell’Australia, quindi i piloti devono imparare come reagisce il team a determinati scenari in ottica di qualifica e gara, perciò credo che sia un momento molto prezioso per i piloti titolari. So di che trattano queste procedure e so che si ha bisogno di tempo per abituarsi a tutto, quindi mi sentirei in colpa, e soprattutto questa settimana non mi mancano i test”, ha così dichiarato lo spagnolo.

Durante la stagione del 2019 Fernando Alonso testerà la McLaren MCL34 per aiutare il team nel suo sviluppo, ed anche in quello della vettura del 2020. Il due volte Campione del Mondo ha affermato che testare la vettura durante dei test è un’esperienza differente rispetto al guidarla costantemente durante la stagione, perciò ha concluso affermando: “Sarà un’esperienza nuova e differente che mi darà il tempo di concentrarmi sulla nostra vettura. Come ho detto, questa monoposto è nata l’anno scorso ed ha dato buone speranze in alcuni settori che hanno soddisfatto le aspettative”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button