2018

Formula 1 | Ericsson: “Dobbiamo migliorare in qualifica”

Lo svedese dell’Alfa Romeo-Sauber e Leclerc sono d’accordo: la C37 è competitiva in gara, ma deve migliorare sul giro secco

Topics

La stagione del team Alfa Romeo-Sauber è iniziata abbastanza bene, grazie ai punti ottenuti da Ericsson in Bahrain e da Leclerc in Azerbaijan. Ma, come dicono i piloti, c’è da lavorare.

Come ho detto prima della gara, al momento il nostro passo in gara è migliore di quello in qualifica. Ora dobbiamo capire perchè ciò accade e come migliorare il nostro passo quando la vettura ha poca benzina a bordo. Ma se riuscissimo a risolvere questi problemi, potremo essere molto competitivi, perché il nostro passo gara all’inizio della corsa era davvero buono. Verso fine gara, invece, abbiamo faticato un po’ di più”  ha commentato Leclerc.

“Charles ha fatto un ottimo lavoro in qualifica (a Baku, ndr), ma penso che siamo ancora più forti in gara” ribatte Ericsson.

Stiamo davvero facendo fatica con le mescole più morbide, ho la sensazione che per qualche motivo non abbiamo ancora trovato un modo per usarle al meglio”.

Lo svedese ha aggiunto che rendere la C37 più competitiva sul giro secco dovrebbe ora la priorità per il team svizzero.

“Per me quella è la priorità principale perché sento davvero di domenica che abbiamo una buona macchina per lottare a centro gruppo”.

“Abbiamo bisogno di una buona posizione di partenza, dobbiamo fare un passo avanti”, ripete lo svedese, autore dei primi punti stagionali a Sakhir.

Topics
Pubblicità

Christian Caramia

Mi chiamo Christian e ho 27 anni, vivo a Martina Franca (Taranto). Appassionato fin da piccolo di Formula 1, da bambino i miei idoli erano Ayrton Senna e Jean Alesi. Sono cresciuto prima con Michael Schumacher e poi con Kimi Raikkonen. Grazie a loro sono qui a scrivere di questo magnifico sport.

Altri articoli interessanti