2018Gran Premio Azerbaijan

Formula 1 | Charlie Whiting difendere Vettel: “E’ il leader a decidere quando ripartire”

Dopo le polemiche sollevate da Lewis Hamilton sul presunto comportamento poco sportivo di Sebastian Vettel, Charlie Whiting è intervenuto a fare chiarezza scagionando il ferrarista da ogni colpa

Topics

Dopo l’ultimo Gran Premio d’Azerbaijan, Lewis Hamilton si è detto indispettito dall’atteggiamento di Sebastian Vettel alla ripartenza dalla Safety Car intervenuta dopo gli incidenti capitati nel corso del primo giro del GP. Ricordiamo che tra i due, ma a ruoli invertiti, già lo scorso anno proprio a Baku c’erano stati forti attriti quando ci fu prima il tamponamento poi la ruotata di Vettel al pilota inglese.

“Le regole sono che, quando la Safety Car va, non ti è permesso di accelerare e fermarsi ed ancora accelerare e fermarsi”, ha detto Hamilton. “Se confronti i quattro riavvii fatti lo scorso anno, non l’ho fatto ed ho rispettato le regole.”

“In Australia, Sebastian ha accelerato e poi ha frenato e sono quasi salito sul retro della sua vettura. A Baku lo ha fatto per quattro volte. Devo parlare con Charlie perché non lo capisco completamente. Per quanto ne so, Charlie ha avvisato gli steward e loro non hanno fatto nulla al riguardo, penso che i commissari abbiano detto che tutte le altre macchine lo stavano facendo, ma noi siamo i leader e questo crea un effetto domino, quindi quello che fa la prima macchina, ognuno fa la stessa cosa”.

“Se le regole non sono chiare, questo crea un precedente, quindi chiunque stia conducendo un gran premio durante una Safety Car può avviarsi e fermarsi, e questo è lo stesso della Formula 2, della Formula 3, della Formula 4, perché non ho intenzione di essere penalizzato, non capisco la regola e che non ti è permesso. Quindi bisogna correggerlo quando avremo il briefing, perché chiaramente non se ne preoccupano e se questo è il caso che ne vedremo di più.”

“Mi aspetterò questo da lui la prossima volta che corro e mi preparerò per questo. Se hai notato, ho già messo la mia auto a destra per evitare una collisione perché stava ripartendo e rifermandosi, altrimenti lo avrei tamponato.”

Di diverso avviso il direttore di corsa Charlie Whiting che ha dato ragione al comportamento sotto Safety Car di Sebastian Vettel sottolineando come sia il leader della corsa a decidere l’andatura durante la ripartenza:

“Penso che (Vettel n.d.r.) abbia controllato molto bene, – ha replicato Whiting – ma spetta al primo pilota decidere quando andare. A differenza di altre serie, hanno una zona di accelerazione, un luogo dove è possibile accelerare. Non puoi farlo né prima né dopo. Una volta che diventa verde, la Safety Car entra nei box e tocca al leader decidere quando ripartire.”

“Questo (Baku n.d.r.) è un posto complicato, raggiungono la Safety Car troppo presto se vanno troppo velocemente. Penso che Seb abbia controllato bene. C’è stata una lamentela da parte di Lewis che diceva che non stava andando ad un passo costante, ma se tu guardi la pista, ci sono alcuni punti in cui ciò accade; finché nessuno fa qualcosa di pericoloso, siamo felici.”

Topics
Continua la lettura

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Aspetta! C'è dell'altro!