2018Formula 1

Formula 1 | Charles Leclerc non teme la pressione in Ferrari: “Tengo i piedi per terra”

Charles Leclerc giovane esordiente e pilota rivelazione di questa stagione, nella prossima stagione sarà pilota ufficiale della Ferrari.

Topics

Il giovane Charles Leclerc esordiente in questa stagione, si è dimostrato una rivelazione dopo aver ottenuto dei buoni risultati, il migliore tra le quali è un 6° posto al Gp Azerbaijan e 27 punti. Entrando a far parte Ferrari Drivers’ Academy è diventato un protetto della Ferrari, e dopo aver vinto il Campionato di Formula 2, ha fatto il suo esordio in Formula 1 in questa stagione con l’Alfa Romeo Sauber F1 Team con dei buoni risultati, che l’ha permesso di essere promosso in Ferrari come pilota ufficiale, ruolo che ricoprirà dalla stagione 2019 affiancando Sebastian Vettel.

“Ho sempre voluto andare lì il prima possibile. La pressione non è qualcosa di cui soffro. Non penso che questo potrà essere un problema il prossimo anno”, ha dichiarato il 21enne pilota monegasco.

“Ovviamente già quest’anno ci sono state un po’ di aspettative su di me e sui buoni risultati, quindi anche il prossimo anno sarà più o meno la stessa cosa. Perciò, sto solo provando a concentrarmi sul mio lavoro, e cercare di estrarre tutte queste aspettative fuori dalla mia testa, e concentrarmi al 100% su ciò che faccio al volante,” ha così spiegato Charles Leclerc.

Leclerc è stato indicato come un possibile sfidante in Ferrari di Vettel suo futuro compagno di squadra, nonché quattro volte Campione del Mondo di Formula 1, mentre Esteban Ocon suo rivale ai tempi del karting e della Formula 3 Europea, pensa che il neo pilota Ferrari potrà puntare al Titolo già nel 2019.

A tal proposito, Leclerc ha così risposto: “Sicuramente è un privilegio sentire queste parole, ma penso che sia estremamente importante per me in questo momento tenere i piedi per terra. Credo che sia facile, specialmente alla mia età, provare e diventare un po’ pazzo di tutto questo. Quindi, cerco di non pensarci molto, cerco di non ascoltare la gente che parlano bene di me, e cercare semplicemente a concentrarmi e migliorarmi.”

Come detto poc’anzi, Leclerc sarà pilota ufficiale della Ferrari dalla prossima stagione, prendendo il posto di Kimi Raikkonen Campione del Mondo 2007 con la Rossa e si troverà come compagno di squadra Sebastian Vettel.

formula 1 charles leclerc pressione ferrariIl pilota finlandese ha instaurato una forte relazione di lavoro con Vettel, il quale ha già sottolineato quanto fosse importante per lui e il giovane Monegasco di sviluppare qualcosa di simile.

È giovane, quindi avrà molto nella sua testa e molte cose nei suoi pensieri. Per la squadra, abbiamo bisogno di lavorare insieme in pista. Sono sicuro che vorrà battermi, ed io batterlo, i ruoli sono chiari. La chiave è lavorare insieme,” ha raccontato il pilota tedesco a Motorsport.com.

Maurizio Arrivabene ha parlato della nuova coppia della Rossa, dichiarando che Vettel e Leclerc potrà formare una coppia molto affiatata la prossima stagione e che il nuovo pilota imparerà “senza pressione”.

Conosciamo Charles dal 2016, quando ha firmato il suo primo contratto, e noi avevamo visto in lui un ragazzo di grande talento, come poi ha confermato nel corso della stagione. Il suo obiettivo per il prossimo anno sarà di crescere di esperienza. Questo sarà uno degli aspetti fondamentali: evitare di montarsi la testa ed imparare da Sebastian. Dovrà assorbire i trucchi del mestiere, come una spugna, da un pilota di grande esperienza come Sebastian,” ha così commentato il Team Principal della Scuderia di Maranello.

Topics
Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia nata nel 1986 residente a Fermo nelle Marche. Le mie passioni sono i cavalli e la Formula 1 che seguo dal 1998 appassionandomi a un certo Michael Schumacher e alla Ferrari. Negli ultimi anni, mi sono appassionata ad un altro pilota, Fernando Alonso, che apprezzo molto per le sue doti di guida, talento e il suo modo di approcciare una gara, una nuova avventura impegnandosi al 100%.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button