20182019Dichiarazioni dei PilotiFormula 1

Formula 1 | Antonio Giovinazzi: “Non vedo l’ora. Mi manca sentire la vera pressione da gara”

Dopo quasi due anni di assenza da un Gran Premio, nel 2019 Antonio Giovinazzi debutterà come pilota ufficiale della Sauber

Topics

Antonio Giovinazzi sarà uno dei piloti ufficiali dell’Alfa Romeo Sauber F1 Team per la prossima stagione di Formula 1. Nel 2017 il pilota italiano ha avuto modo di cimentarsi su una Formula 1 e i weekend di Gran Premio, quando sostituì Pascal Wehrlein in Sauber nelle prime gare di quella stagione, facendo il suo esordio nelle qualifiche del GP d’Australia, senza riuscire ad ottenere dei buoni risultati.

Dopo aver ridato il sedile al pilota tedesco, rientrato dopo l’infortunio, Antonio ha trascorso questi due anni e mezzo come test driver e pilota di riserva per Sauber e Ferrari, svolgendo qualche lavoro al simulatore per entrambi e scendendo in pista in alcune occasioni come test e prove libere, avendo così modo di crescere e fare esperienza con queste vetture in vista di un suo possibile e sognato esordio come pilota ufficiale per una stagione intera.

Ad Antonio Giovinazzi è stato chiesto, per Motorsport.com, se l’esperienza maturata nel corso di questi due anni (nel 2017 e il lavoro svolto dietro le quinte in questo 2018) possa aiutarlo: “Sfortunatamente, è successo un sacco di tempo fa. È stato all’inizio dello scorso anno!”.

Non è stato un weekend completo in Australia, ho corso solo nelle qualifiche di sabato. In Cina ho mancato le Prove Libere 1 e 2 per via del maltempo, così ho iniziato dalle Prove Libere 3. È stato difficile approcciarmi, ma fortunatamente il prossimo anno sarà un po’ più facile. Avrò i test invernali a Barcellona e sarò più pronto in vista della prima gara a Melbourne” ha proseguito Giovinazzi.

Nel corso del 2018, Antonio Giovinazzi ha disputato una sola gara, la 24 Ore di Le Mans con l’AF Corse Ferrari GTE Team. Non a caso, l’ex pilota della GP2 ha dichiarato che gli manca la pressione che gli trasmette un intero weekend di Gran Premio.

“Ad essere onesto, non vedo l’ora. Mi manca la pressione di un weekend di Gran Premio e anche di una gara domenicale. Per ora, mi sono rilassato nelle Prove Libere 1, svolgendo il mio lavoro. Non vedo l’ora che arrivi il prossimo anno per sentire la vera pressione. Sarà piuttosto difficile nelle prime gare. Di fianco a me, ho anche un campione del mondo del calibro di Kimi Raikkonen, che ha molti anni di esperienza in Formula 1″ ha dichiarato il pilota di Martina Franca.

In conclusione: “Ho bisogno di svolgere il mio lavoro, provare a migliorarmi gara dopo gara, e poi vedremo alla fine dell’anno se avrò fatto un buon lavoro o no.

Topics
Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, classe 1986 residente a Fermo nelle Marche. Le mie passioni sono i cavalli e la Formula 1 che seguo dall'Agosto 1998, avendo così avuto la possibilità di vedere correre un certo Michael Schumacher, che poi diventerà il mio pilota preferito, e quindi la Ferrari, di cui sono tifosa sfegatata. Negli ultimi anni, mi sono appassionata di un altro pilota, Fernando Alonso, che apprezzo molto per le sue doti di guida, talento e il suo modo di approcciare una gara, una nuova avventura impegnandosi al 100%. Il mio sogno è di poterlo incontrare un giorno.

Altri articoli interessanti