Curiosità dalla F1

Formula 1, Alonso tifa Red Bull: «È triste perdere un team. Speriamo in una soluzione»

Anche quando si parla di avversari, è sempre dura dover accettare il fatto che un team, che ha dominato gli ultimi anni in Formula 1, sia obbligato a lasciare la Categoria perché non riesce a trovare un motorista che possa fornirgli l’unità motrice. La Red Bull potrebbe arrivare alla decisione di lasciare la classe regina del Motorsport e a caro prezzo. L’argomento è quello che tiene banco all’interno del paddock e i piloti della McLaren Honda, Fernando Alonso e Jenson Button, non hanno nascosto tutta la loro amarezza a riguardo del possibile ritiro del team di Milton Keynes.

Dopo il rifiuto della Mercedes e la proposta della Ferrari di fornirgli i motori 2015, secondo alcune indiscrezioni la Red Bull si starebbe riavvicinando alla Renault. Dopo essere stata pesantemente criticata nel corso delle ultime due stagioni, l’azienda francese si sarebbe resa disponibile a fornire la power unit alla Red Bull ma solo nel caso gli uomini di Milton Keynes inviino una lettera di scuse pubblica. Nella speranza che si possa trovare una facile soluzione per la scuderia austriaca la FIA ha lavorato sul regolamento per la stagione 2016 di Formula 1, dove è stato redatto che i motoristi possono fornire ai propri clienti solo ed esclusivamente motori con specifiche dell’anno in corso e non di quello precedente. Motivo in più per convincere Ferrari e Mercedes a clamorosi dietrofront sulla fornitura.

Da parte loro, i piloti della McLaren non hanno nascosto la loro amarezza nel caso la Red Bull fosse effettivamente costretta a lasciare la Formula 1, dopo aver vinto incontrastatamente dal 2010 al 2013: «Tutto ciò è molto triste, e spero che si possa trovare a breve una soluzione. Sarà difficile: la Red Bull è una grande squadra e ha mostrato di saper vincere. Questo scoraggia un eventuale fornitore di propulsori avversario che, fornendo loro le proprie power unit, rischia di trovarsi battuto – ha commentato Fernando Alonso – È una situazione strana ma sono convinto che troveranno una soluzione per il bene del nostro sport».

Della stessa idea è anche il compagno dello spagnolo, Jenson Button: «Se la Red Bull lascerà la Formula 1 sarà una grande perdita per il nostro sport. Al momento dispongono di due scuderie che hanno dimostrato tutta l’abilità e il potenziale delle loro risorse.S arebbe triste vederli lasciare la Formula 1. Spero che le voci del loro addio siano solo speculazioni», ha commentato il britannico.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio