Press Area

Ferrari, Jon Stenson: da Birmingham a Maranello in bici per beneficenza

Jon-Stenson-da-birmingham-a-maranello-in-bici-per-beneficenza-001

Lo scorso 25 settembre, Jon Stenson un dipendente della concessionaria britannica Graypaul, con sede a Birmingham, in Gran Bretagna, è arrivato alle porte della sede centrale della Ferrari dopo aver completato in bicicletta 2.246 km attraverso l’Europa. Jon ha intrapreso questa estenuante sfida per raccogliere fondi a favore della Mat Davis Foundation, un’organizzazione benefica fondata in memoria di un ragazzo che ha perso la vita a causa di un tumore al cervello. Il suo viaggio è durato 20 giorni, durante i quali ha pedalato su una bici pesante 62 kg perché carica di bagagli. Jon si è mosso da Birmingham in direzione sud, passando attraverso Londra e le pittoresche colline denominate North Downs arrivando fino a Dover. Da lì si è imbarcato su un traghetto sul quale ha attraversato la Manica risalendo in bicicletta e pedalando attraverso la Francia, la Svizzera e, infine, l’Italia.

Uno dei momenti più emozionanti per Jon è stata la scalata del leggendario Col du Galibier, il sesto passo montano più alto delle Alpi. Entrato in Italia dal Piemonte, Jon ha dovuto fronteggiare condizioni meteo inclementi, tra cui una nevicata e alcune piogge torrenziali. Le cose sono migliorate nel suo spostarsi verso sud dove il suo viaggio è stato finalmente allietato dal sole e da temperature più elevate. Jon è arrivato a Maranello accompagnato dal responsabile della concessionaria Graypaul, Stuart Hood. Per il ciclista la grande soddisfazione di avere raccolto l’incredibile cifra di 15 mila euro per una causa decisamente meritevole.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio