Curiosità dalla F1Formula 1

Ferrari all’insegumento della Red Bull: Sainz stella del circus

Continua la scalata della Ferrari verso la Red Bull, il madrileno Sainz brilla a Melbourne

Dopo la vittoria a Melbourne, la Ferrari si conferma seconda forza all’inseguimento della Red Bull. Sainz a 11 punti da Verstappen

Dopo la vittoria di Melbourne, Sainz si trova a ben 11 punti dal campione in carica, guidando così una Ferrari che ha dimostrato di poter competere con l’inarrestabile Red Bull. Cosa sarebbe successo se il madrileno avesse potuto correre al GP di Arabia Saudita? Magari adesso potrebbe perfino trovarsi al primo posto in classifica per la prima volta, ma non potremo mai saperlo…

Se fosse finito quarto, proprio come Leclerc, lo spagnolo avrebbe potuto essere in testa al Mondiale. D’altra parte, i numeri non falliscono: il posto immediatamente sul podio dà 12 punti e la distanza attuale con Verstappen è 11. E quella sarebbe stata la prima volta che Sainz era in testa alla classifica piloti.

Una possibilità che diventa sempre più concreta dopo l’eccezionale inizio di stagione: due podi di cui uno al primo posto. Per altro, nelle due gare a cui lo spagnolo ha preso parte, ha superato il compagno di squadra. Ricorderemo, inoltre, che proprio Sainz era stato l’unico, dopo Perez, lo scorso anno a battere Max Verstappen a Singapore.

Questi numeri attirano la stampa italiana per la quale il madrileno è diventato una stella al centro del Circus, ma attirano anche i team. Questi sanno che l’ancora pilota Ferrari è  senza equipaggiamento per il 2025, dopo l’ingaggio di Lewis Hamilton per la Scuderia Ferrari. Quindi, in questo momento, è uno dei più ambiti della griglia: la Mercedes ha già espresso il suo interesse e la Red Bull lo ha suggerito.

Aver superato le avversità, sia quella di rimanere senza attrezzatura che l’appendicite, lo ha messo al centro di tutti i riflettori. E il suo congedo a Gedda gli ha impedito, quasi certamente, di superare Verstappen come leader del Mondiale.

Federica Incatasciato

Siciliana, classe '97, a Torino. Ho una laurea magistrale in Ingegneria Biomedica. Sono perfezionista fino al midollo e super scaramantica, cerco di sfruttare sempre il mio tempo in maniera proficua per imparare più cose possibili. Mi piace leggere e scrivere di politica, storia, letteratura e Formula 1. Fin dal liceo ho coltivato la mia passione per le auto da corsa e in particolare per la Formula 1. Essendo un'ingegnere, della Formula 1 mi affascina molto tutto il lavoro che c'è dietro a quelle monoposto, frutto di studio, strategia e collaborazione all'interno del team.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio