2014

Fernando Alonso lavora al suo progetto ciclistico: aperta la caccia ai corridori!

Topics

Fernando Alonso non ha abbandonato il suo sogno. Il pilota spagnolo, che da quasi un anno sta provando a entrare nel mondo del ciclismo in qualità di owner a partire dal 2015, è, forse ai nastri di partenza. Il ciclismo è la grande passione del ferrarista e dopo il fallimento dell’operazione di salvataggio dell’Euskaltel, l’asturiano ha deciso di partire da zero creando dal nulla la squadra professionistica dove è stato coinvolto anche Paolo Bettini, ex ct della Nazionale italiana. La conferma del proseguimento del progetto arriva direttamente da Luis Garcia Abad, manager di Alonso e suo uomo di fiducia che ha confidato ad AS come la richiesta di affiliazione all’UCI sia in programma: «Ci stiamo lavorando. Se entriamo nello sport, vogliamo farlo bene. Le regole sono quelle che sono, e noi dobbiamo adattarci, non ci permettiamo di giudicarle», ha sottolineato Abad.

Dal 1° di agosto il team di Alonso può iniziare a mettere sotto contratto i corridori che possano prendere parte nel WorldTour, la Formula 1 del ciclismo che permette alle squadre a due ruote di partecipare alle corse più importanti della stagione come a Giro, Tour e Vuelta. E proprio in occasione del Tour de France, la Rai ha riportato come il progetto ciclistico di Alonso avrebbe, a un certo punto, accusato una battuta d’arresto: con i finanziamenti da parte di Dubai non così certi, come invece in un primo tempo, è stato ipotizzato che Fernando potesse rilevare qualche squadra in difficoltà economiche, tanto che la Belkin, che perderà il suo title sponsor alla fine anno, era l’indiziata numero uno. Garcia ha evidenziato come questa però, non sia un’opzione che abbiano preso in considerazione: «Non vogliamo fare la parte dei salvatori. Il nostro obiettivo è quello di creare un team in cui vorremmo portare delle idee dalla nostra esperienza in Formula 1 come i metodi per fare in modo che il team porti profitti».

Topics
Pubblicità

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 32 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Altri articoli interessanti

Back to top button