DichiarazioniFormula 1

Fernando Alonso, il più grande rivale di…

Nel corso della sua lunga carriera, Hamilton ha dovuto anche vedersela con altri campioni del calibro di Schumacher e Vettel

Dopo sedici anni di Formula 1, anche per Lewis Hamilton è arrivato il momento di fare qualche bilancio della sua carriera sportiva. A partire dagli avversari e da uno in particolare: Fernando Alonso. Col quale ha sempre avuto un rapporto odi et amo

Il pilota della Mercedes, proprio in occasione della gara del Paul Ricard penultimo appuntamento prima della pausa estiva, ha disputato il 300esimo Gran Premio in carriera.
Nonostante tra il 2014 e il 2020, a eccezione del 2016 in cui fu battuto da Rosberg, Lewis Hamilton sia stato accusato di aver vinto Mondiali a ripetizione solamente per mancanza di un vero e proprio rivale, le cose non sarebbero sempre andate così. E lo sa bene l’inglese, che al debutto in Formula 1, ha dovuto vedersela con Fernando Alonso.

Per il britannico lo spagnolo, che il prossimo anno passerà in Aston Martin, è stato senza alcun dubbio il suo rivale più ostico nella massima seria automobilistica. È stato difficile eleggere il “cliente più scomodo” per il 37enne.

Impegnativo anche dal punto di vista mentale

Nel corso della sua lunga carriera, Hamilton ha dovuto anche vedersela con altri campioni del calibro di Michael Schumacher e dello stesso Vettel. Ma a detta del pilota della Mercedes nessuno è stato impegnativo quanto Alonso, vicino a battere il record di Raikkonen per il maggior numero di partenze nei GP di Formula 1.

È difficile dire con assoluta fermezza chi sia stato davvero il mio rivale più forte ma farei il nome di Fernando Alonso. Quando sono stato suo compagno di squadra avevo 22 anni, ero al mio primo anno nel Circus. E sia a livello di capacità sia a livello mentale, ero giovane e inesperto. Ho avuto un sacco di pressione quando me la sono dovuta vedere con lui“, ha raccontato Hamilton ai colleghi di Racingnews365.com.

Altre battaglie all’orizzonte?

Arriverà il giorno in cui dovranno dire addio al mondo delle corse. E per una questione prettamente anagrafica, Alonso dovrà farlo prima di Hamilton. Nonostante i 41 anni compiuti lo scorso 29 luglio, lo spagnolo, fresco di biennale firmato con Aston Martin, sarà in Formula 1 almeno per i prossimi due anni. E la speranza di Hamilton è quella di poter lottare ancora in pista con Alonso.

Con lui ci sono state delle battaglie vere – ha aggiunto il sette volte Campione del Mondo – Mi piacerebbe replicare quei momentoi. Sono contento che continui a correre così, magari, posso nutrire la speranza che accada ancora“, ha concluso.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.