Formula 1

Fernando Alonso chiuso nel dolore per la perdita di Jules Bianchi

Sono stati davvero tanti i piloti che hanno deciso di presenziare al funerale di Jules Bianchi che si è tenuto questa mattina a Nizza ma tra i grandi assente non si è potuto fare a meno di notare Fernando Alonso. Il pilota spagnolo, sabato scorso, aveva salutato l’amico francese con un messaggio commovente via Twitter e, dato il grande feeling col 25enne era umano aspettarsi la sua presenza, oggi, a Nizza. E invece Fernando ha deciso di non prendere parte alle celebrazioni e quest’oggi è stato protagonista di messaggi di critica da parte del popolo anti-alonsista.

Partendo dal fatto che il pilota di Oviedo, per propria ammissione, essendo ateo avrebbe avuto tutte le motivazioni per non prendere parte alla cerimonia religiosa, andare o meno a un funerale è una decisione molto personale che non implica provare maggiore o minore dolore per la persona che ci ha lasciato. Ogni persona, nel momento del lutto, sopporta la perdita del caro nel modo che ritiene maggiormente opportuno e nel caso dell’ovietense, Fernando Alonso ha deciso di tenere intimo il proprio dolore, lontano da telecamere e televisioni.

Per stessa ammissione del padre di Jules, Philippe, il pilota della McLaren è stato uno di quelli che si sono maggiormente interessati alle condizioni di Bianchi dallo scorso 5 ottobre, quando il francese è stato vittima del tragico incidente. In momenti come questi le critiche sterili non servono a niente: anche se Fernando Alonso non era fisicamente a Nizza questa mattina, è stata una delle persone che ha vissuto la giornata odierna con maggiore commozione.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Un commento

  1. Questo articolo è assolutamente scritto come si deve, così come l’intero blog generalmente.
    Sono un assiduo lettore, a presto.

    approfondimento decisamente interessante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button