Gran Premio Monaco

Formula 1| Fernando Alonso cambia il motore in vista di Monaco

Dopo il clamoroso ritiro in Spagna dovuto a un suo errore, Fernando Alonso correrà per le strade di Monaco con un nuovo motore. La McLaren-Honda ha espresso più volte di voler utilizzare tardi i tokens in modo graffiante, non poco alla volta, in modo da poter compiere il maggior numero di updates con il minor numero di gettoni. Per questo motivo la miglioria evolutiva è prevista per il Canada e non per la corsa monegasca, dove il team motorizzato Honda è fiducioso di risultare competitivo.

Fernando Alonso, cambiando la power unit per la seconda volta, risulterebbe più vicino al limite massimo di 4 rispetto al compagno di squadra Jenson Button. I precedenti della stagione, però, sono molto diversi tra i due piloti McLaren, con Alonso che dopo il crash in Australia ha dovuto sostituire il motore. Pertanto lo spagnolo a Barcellona aveva l’unità usata da Vandoorne in Bahrain, avendo ormai raggiunto un chilometraggio che non avrebbe escluso dei possibili problemi di affidabilità. Meglio non rischiare in casa Honda, dove hanno deciso di puntare al massimo nel Principato senza spiacevoli imprevisti.  Inoltre la power unit che verrà rimossa dalla MP4-31 di Alonso sarà comunque disponibile per le sessioni di prove libere.

Yusuke Hasegawa riguardo al motore aggiornato, il cui debutto continua ad essere procrastinato, ha dichiarato di non avere ancora un piano concreto, il tutto in relazione ad un utilizzo intelligente e parsimonioso dei tokens.

Beatrice Zamuner

Mi chiamo Beatrice, ho 20 anni e faccio parte di F1World da 4 anni. Ho frequentato il Liceo Classico Franchetti a Mestre e ora studio lingue a Ca Foscari. Da un anno scrivo anche in inglese e attualmente scrivo e realizzo video per MotorLAT. L’interesse per la F1 è nato dalle vittorie di un giovane ma carismatico Fernando Alonso. Da grande vorrei diventare giornalista sportiva, perché ritengo che unire passione e professione sia la cosa migliore che un individuo possa attuare in tutta la propria vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button