Gran Premio Ungheria

F1 | GP Ungheria 2016, Prove libere 2: Rosberg in testa dopo un crash di Hamilton

Nico Rosberg con un 1’20” basso è il dominatore delle prove libere 2 in Ungheria, approfittando dello stop di Lewis Hamilton a seguito di un incidente nei primi minuti. Daniel Ricciardo è secondo, seguito da Vettel e Verstappen.

L’FP2 del GP Ungheria è iniziata per tutti i piloti su gomma Soft, che ha riconfermato il consistente gap della Mercedes rispetto ai diretti rivali. Lewis Hamilton, però, ha causato l’esposizione della bandiera rossa per alcuni minuti dopo un incidente in curva 11. L’inglese ha perso la monoposto in ingresso di curva ed è andato a impattare, con danni alle sospensioni. La sessione è comunque terminata per lui, in seguito a una visita di accertamento al centro medico e sui tempi figura quinto.

L’incubo del cambio Ferrari è tornato a far suonare qualche campanello d’allarme. Sebastian Vettel a inizio sessione ha infatti lamentato un problema di sincronismo al cambio, che gli è costato uno stop precauzionale. Il tedesco è stato rimandato in pista, malgrado il problema non ancora risolto, e si è piazzato terzo nella simulazione qualifica.

La Red Bull questa volta sembra essere davanti alla Ferrari in Ungheria. La SF16-H perde soprattutto nel settore centrale rispetto alla Red Bull, che nel passo gara evidenzia il forte degrado delle gomme con Ricciardo, mentre Verstappen si dimostra più gentile. L’australiano per ora risulta più competitivo (2°) nella simulazione della qualifica, al contrario del compagno di squadra che segue quarto. Kimi Raikkonen è sesto e si rivela costante come Vettel nel passo gara con gomma rossa, pertanto sarà lotta serrata tra le due squadre per agguantare la seconda fila e il podio domenica.

Settimo Alonso e ottavo Button, situazione analoga a quella in mattinata. Sulla monoposto di Fernando Alonso i meccanici,però hanno dovuto sostituire la power unit per un’anomalia riscontrata a fine FP1. L’asturiano non incapperà in alcuna penalità perché la vettura presenta il motore usato in Austria, che include però le migliorie apportate a Silverstone. Dietro ci sono ancora le Force India, che chiudono la top 10.

La Toro Rosso non è ancora riuscita a emergere in Ungheria, con ostacoli improvvisi in questa seconda sessione. Ci sono stati dei problemi per Carlos Sainz, 13°, che è andato lungo in curva 1 lamentando anomalie al posteriore. Per lo spagnolo si è trattato di un problema ai freni. La sessione è terminata anticipatamente anche per Felipe Nasr, che si trova in ventesima posizione.

Ecco i tempi delle FP2:

 

Beatrice Zamuner

Mi chiamo Beatrice, ho 20 anni e faccio parte di F1World da 4 anni. Ho frequentato il Liceo Classico Franchetti a Mestre e ora studio lingue a Ca Foscari. Da un anno scrivo anche in inglese e attualmente scrivo e realizzo video per MotorLAT. L’interesse per la F1 è nato dalle vittorie di un giovane ma carismatico Fernando Alonso. Da grande vorrei diventare giornalista sportiva, perché ritengo che unire passione e professione sia la cosa migliore che un individuo possa attuare in tutta la propria vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button