Ecclestone duro contro Michelin: «Pirelli asseconda le nostre richieste»

formula-1-bernie-ecclestone-contro-michelin-001

Nonostante le indiscrezioni di pochi giorni fa, che volevano la Michelin vicina al possibile ritorno in Formula 1, la recente bocciatura dello pneumatico da 17 pollici e le dure accuse mosse da Bernie Ecclestone al fornitore transalpino non lasciano trasparire niente di buono per la Michelin. L’azienda francese aveva lasciato intendere di essere interessata a riprendere il progetto Formula 1 solamente nel caso il Circus fosse disposto ad abbandonare i cerchi da 13″ a favore di quelli da 18″, già in uso in Formula E, ma a smorzare gli entusiasmi ci ha pensato direttamente Bernie Ecclestone.

Il Patron del Circus, non ha nascosto la sua preferenza per la Pirelli che in questi anni ha sempre assecondato le specifiche richieste dei team. Secondo Mister E, nel caso la Michelin vincesse il bando di concorso per la fornitura dal 2017, che sarà pubblicato entro la fine del mese di giugno, tutto il lavoro svolto dal fornitore italiano andrebbe sprecato: «In questo preciso momento la Pirelli ci sta fornendo esattamente i prodotto di cui abbiamo bisogno e che abbiamo richiesto. Sono sempre stati disposti a creare pneumatici al limite nonostante le critiche, invece la Michelin vorrebbe fare pneumatici extra resistenti proprio per evitare possibili lamentele – ha tuonato Bernie Ecclestone – Essere favorevoli alla loro entrata significherebbe buttare via tutto il lavoro svolto da Pirelli e il coraggio mostrato per venire incontro alle nostre esigenze».

L’84enne, ha mostrato il proprio disappunto, in particolar modo per quanto riguarda il cambio delle misure dei cerchioni per una questione di estetica: «I cerchi da diciotto pollici sono orribili. Vogliamo che le vetture di Formula 1 possano disporre di un look aggressivo da vera auto da corsa – ha continuato – Pirelli sa sempre fare quello che chiediamo loro, e se gli chiedessimo di produrre gomme per cerchi da diciotto lo saprebbero fare senza difficoltà. Non dobbiamo cambiare le cose che non necessitano di cambiamenti», ha concluso.

Eleonora Ottonello
@lapisinha

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.