DichiarazioniFormula 1

Button: “Verstappen non è ancora a livello di Hamilton”

Secondo il campione del mondo 2009 l’olandese non è ancora al livello del suo ex compagno di squadra

Il campionato 2021 ci sta regalando una splendida battaglia tra Hamilton e Verstappen. Per Button, però, ci sono pochi dubbi su chi trionferà alla fine”

Max Verstappen non è ancora al pari di Lewis Hamilton. Questo è quanto afferma Jenson Button che con Hamilton ha condiviso il box della McLaren per tre anni tenendo testa egregiamente. Secondo il campione del mondo 2009 il talento naturale dell’olandese non è sufficiente a battere Lewis. Per vincere occorre lavorare ore e ore esattamente come fa l’inglese.

Jenson Button dubita che Hamilton si ritiri al termine della stagione, soprattutto ora che ha gli stimoli dovuti alla rivalità col giovane olandese, una circostanza che non si verificava dal 2018, quando almeno fino al GP d’Italia, Lewis lottò testa a testa con Sebastian Vettel. L’ex Brawn spiega che una delle chiavi per vincere in Formula 1 è il duro lavoro mirato a migliorare e andare oltre le capacità naturali ed è per questo Jenson è convinto che sia Hamilton sia un pilota più completo di Verstappen.

LEWIS: IL PILOTA PIU’ COMPLETO

“Quando vinci, è difficile ritirarsi. Penso che quest’anno abbia una motivazione in più perché Max è lì e Max è molto talentuoso, la sua abilità naturale è semplicemente pazzesca. Penso che Lewis sia il pilota più completo. In più non bisogna dimenticare che quell’abilità naturale non è qualcosa su cui puoi lavorare, ma qualcosa che ti è stato concesso”, ha dichiarato Button al portale web Planet F1.

IL DURO LAVORO LA CHIAVE DEL SUCCESSO DI HAMILTON

“Per me un pilota che lavora sodo e sviluppa le sue capacità è il miglior pilota del mondo e penso che Lewis abbia davvero lavorato e affinato le sue capacità. In questo momento è l’uomo da battere, è il migliore al mondo”, ha aggiunto Button. “Max, con la sua naturale abilità, può sfidare Lewis, ma non è completo come Lewis. Primo perché non ha mai vinto un campionato del mondo e secondo perché non ha l’esperienza di Lewis”.

E’ da tempo ormai che ci si chiede se i giovani talenti in rampa di lancio come Max Verstappen, Charles Leclerc, Lando Norris ed altri siano arrivati a livello di sua maestà Lewis Hamilton nell’arco di un campionato. Ma se per Leclerc, Norris e company bisognerà aspettare ancora un po’, per Verstappen l’esame è arrivato. A dicembre avremo l’esito e vedremo se Button avrà ragione oppure no.

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.