DichiarazioniFormula 1

Binotto: nuovo pacchetto in arrivo in Ungheria

La scuderia di Maranello anticipa nuove specifiche per la SF1000 che saranno impiegate a partire dal GP dell’Hungaroring

Il team principal della Ferrari Mattia Binotto rivela l’esistenza di un nuovo pacchetto di aggiornamenti per la SF1000. Stando alle parole dell’ingegnere italiano gli upgrade sarebbero programmati per il GP d’Ungheria

In questi mesi di stop forzato il centro dell’azione è migrato dalla pista ai laboratori. Tra le scuderie del Circus una su tutte ha sentito l’esigenza di ritornare immediatamente al banco di progettazione. Dopo i test pre-stagionali gli uomini della Ferrari hanno dovuto fare i conti con una monoposto poco performante e in evidente ritardo rispetto alle vetture dei competitors. In quel di Maranello hanno però deciso di rimboccarsi le maniche e invertire la rotta. Come rivela Mattia Binotto degli upgrade importanti sarebbero in arrivo per la SF1000.

“La macchina che correrà questo weekend sarà nella stessa configurazione che abbiamo usato verso la fine dei test a Barcellona” – ha dichiarato il team principal Ferrari – “Ma ciò non vuol dire che siamo rimasti a girarci i pollici nelle cinque settimane e mezzo nelle quali abbiamo potuto lavorare sulla macchina prima della chiusura imposta dalla FIA. Ciò che è venuto fuori dai test ci ha condotti alla scelta di cambiare decisamente direzione in termini di sviluppo, soprattutto sul fronte dell’aerodinamica“.

“Prima abbiamo dovuto capire il perché fossero mancati i risultati che ci aspettavamo e quanto avremmo dovuto ricalibrare l’intero programma” – spiega Binotto, che prosegue – “Sarebbe stato controproducente proseguire nella direzione che stavamo seguendo. Abbiamo così deciso di sviluppare un programma completamente nuovo che riguardasse l’intera monoposto. Sapevamo però che non tutti i miglioramenti sarebbero stati disponibili entro la prima gara”.

L’UNGHERIA COME PUNTO DI SVOLTA

Come riporta Binotto nell’Austrian Grand Prix preview il duro lavoro degli ingegneri di Maranello vedrà finalmente la luce in Ungheria. “Il nostro obbiettivo è quello di introdurre gli aggiornamenti nella terza gara della stagione, il 19 luglio all’Hungaroring. Oltre alla progettazione, nelle ultime settimane abbiamo studiato il comportamento della macchina anche grazie all’aiuto dei piloti. Sono sicuro che questo lavoro si dimostrerà utile in Austria. Sappiamo di non avere il pacchetto più veloce al momento. Lo sapevamo prima di andare a Melbourne e la situazione non è cambiata. Detto questo, a Spielberg le condizioni sono molto differenti dal Montmelo, e ovviamente le temperature saranno molto più alte”.

“In Austria dovremmo essere abili nello sfruttare tutte e opportunità, per poi poter finalmente capire in Ungheria con le nuove specifiche a che punto siamo rispetto agli altri. Ovviamente però non possiamo trascurare il fatto che anche i nostri rivali abbiano avuto molto tempo per apportare modifiche e migliorie alle proprie macchine. La verità è che provare a fare delle previsioni anticipate all’inizio di una stagione così inusuale è ancora più inutile del solito. Sicuramente alcuni indizi verranno fuori dopo le prime tre ore di Free Prectise, ma un’idea più accurata può essere fatta solo dopo le Qualifiche del sabato”.

“Solo allora avremo un quadro più preciso sulle gerarchie tra i team” – conclude Binotto – “ma anche a quel punto bisognerà fare i conti con ulteriori incognite quali affidabilità e gestione degli pneumatici nel long run. Dovremmo provare ad essere perfetti sotto qualsiasi aspetto, dal preparare la vettura per ogni sessione al modo in cui svolgiamo le nostre mansioni. L’obbiettivo? Portare a casa più punti possibili, come facciamo sempre d’altronde”.

Pubblicità

Matteo Tambone

Mi chiamo Matteo, sono uno studente di Laurea Triennale in Fisica presso l'Università Federico II di Napoli. Velista e windsurfer, mi piace considerarmi uno sportivo a tempo pieno. Appassionato di Motorsport in tutte le sue forme, seguo la Formula 1 da sempre ed è uno dei miei argomenti di discussione preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button