DichiarazioniFormula 1

Binotto: “Leclerc ha l’indole del team leader”

Il team principal della Ferrari ha riservato parole di elogio nei confronti del monegasco, che sembra aver dato ampia prova delle sue capacità

Nonostante un 2020 in salita, il giovane pilota ha saputo dimostrare quanto vale e ha attirato particolarmente le attenzioni del team principal

Charles Leclerc ha un futuro da team leader. Sono queste le opinioni di Mattia Binotto, che nel corso del 2020 ha saputo apprezzare l’impegno e la determinazione del monegasco, nonostante si sia trattato di un anno particolarmente difficile per la Rossa di Maranello. Secondo il team principal, infatti, l’essere riuscito a rimanere a galla nonostante i weekend neri della Ferrari, ha significato molto e ha fatto emergere le sue reali capacità.

Se diamo uno sguardo ai dati, in realtà la differenza tra il 2019 e il 2020 è quasi abissale. Nel corso del suo primo anno in Ferrari, infatti, Leclerc ha registrato un totale di 264 punti, contro i soli 98 ottenuti nel 2020. Due anni fa, tuttavia, le problematiche relative alla monoposto erano già evidenti, anche se si sono concretizzate maggiormente nel corso dello scorso anno. Nonostante tutto, il monegasco è riuscito a farsi notare e a raggiungere il miglior risultato possibile in quella condizione.

LE PAROLE DI ELOGIO DI BINOTTO PER LECLERC

Guardando in generale alla stagione, credo sia stata molto importante per lui.  È stata molto difficile dal punto di vista della competitività della nostra macchina, ma penso che in termini di team leader stia crescendo particolarmente. Credo che Charles non abbia bisogno di dimostrare quanto può essere veloce in pista. Sanno tutti quali sono le sue capacità mentre guida… in gara, in qualifica, in condizioni difficili“.

Con queste parole Binotto ha espresso i propri complimenti nei confronti delle prestazioni di Leclerc. Ma ciò che caratterizza un vero leader non sono solamente i risultati. E su questo il team principal della Ferrari è più che d’accordo. Binotto ha infatti evidenziato anche la qualità del monegasco come motivatore all’interno della scuderia: “Charles è molto d’aiuto. Capisce quando è il momento di supportare la squadra, di spingerla. Sa quando è il momento di migliorare davvero. È consapevole che i risultati del team, in futuro, dipenderanno anche dal suo contributo. Penso sia davvero un leader, non solo come pilota. È cresciuto molto quest’anno“.

Secondo Binotto, Leclerc è riuscito a imparare molto, tanto a livello professionale quanto a livello personale. Questo lo ha reso un pilota molto forte in entrambi i sensi, destinato – secondo il team principal – a diventarlo ancora di più. Di conseguenza, sembra proprio che nel futuro del monegasco siano già segnati molti successi, anche se dovrà sicuramente avere al suo fianco una monoposto altrettanto forte.

Anna Vialetto

Anna è sinonimo di determinazione, concentrazione e curiosità. Ho sempre studiato e lavorato per rincorrere e realizzare i miei sogni, con l'obiettivo di concretizzarli in quella che è la mia più grande passione: l'automotive. La Formula 1 per me è parte integrante della mia personalità: il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo centimetro, la velocità delle monoposto. Ma soprattutto, tutto il mondo che sta dietro allo spettacolo in pista: l'organizzazione, la comunicazione, il marketing, l'energia...la stessa che, fin da quand'ero bambina, mi ha portata a coltivare questo grande amore.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.