DichiarazioniFormula 1

Aston Martin: “Possiamo vincere senza grandi cambiamenti”

Lawrence Stroll è certo non serviranno cambiamenti drastici per poter sviluppare una vettura vincente per le prossime stagione

Lawrence Stroll è fiducioso di poter vincere con l’Aston Martin senza fare grandi cambiamenti

Quest’anno l’Aston Martin farà ufficialmente ritorno in Formula 1, tingendo di verde le vecchie Racing Point Le aspettative dalla squadra e degli appassionati sono già elevate. Infatti, il team di Silverston punta a lottare e battere i top team. Per raggiungere l’obiettivo vanta una stretta collaborazione con la Mercedes, che le fornisce il motore, il cambio e altre componenti come le sospensioni.

Il team ha recentemente firmato una partnership molto importante con Cognizant. Si tratta di un colosso informatico americano che li aiuterà usando le ultime tecnologie in materia di intelligenza artificiale e analisi dei dati. Inoltre, bisogna tener conto che la monoposto 2020 è stata una delle più veloci in griglia. A quanto pare, ci sono tutti gli ingredienti necessari per correre una stagione emozionante e divertente. A pensarlo è anche Lawrence Stroll. Infatti, crede che l’Aston Martin sarà una vettura competitiva senza compiere grossi cambiamenti.

“IL NOSTRO OBIETTIVO E’ VINCERE”

Stroll è determinato più che mai a portare il team verso la vittoria. Ai colleghi della BBC ha recentemente così dichiarato: “Il mio obiettivo, come per le altre aziende che ho posseduto, è quello di vincere. La Formula 1 è un sport che richiede anni per avere successo. Non è una cosa che può arrivare da un giorno all’altro, ma questo vale per qualsiasi tipo di bisiness. Voglio riprendere da dove abbiamo finito l’anno scorso, e fare ancora meglio. Quest’anno puntiamo ad avere molti più podi e un’altra o altre due vittorie”.

Lawrence Stroll ha poi ammesso di aver discusso con il team principal Szafnauer e il direttore tecnico Green circa la possibilità di diventare Campioni del Mondo, pur mantenendo l’attuale rapporto con la Mercedes. A tal proposito, il 61enne canadese ha spiegato: “Nel 2022 cambieranno i regolamenti e il motivo per cui noi siamo qui è quello di vincere. Ho la capacità di reclutare le risorse di cui abbiamo bisogno per raggiungere l’obiettivo. Ho chiesto cosa dovremmo fare per diventare Campioni del Mondo e Andy mi ha detto che non dovremo fare grandi cambiamenti”.

Chiara De Bastiani

Sono Chiara, ho 20 anni e studio scienze e tecniche psicologiche. Sono appassionata di motori e il mio amore per la Formula 1 è cresciuto piano piano insieme a me. Infatti, la seguo sin da quando ero piccolina, grazie a mio papà. Ho molte altre passioni e interessi che coltivo tra cui la danza, i viaggi, la montagna, la musica e l'arte. Sono un'inguaribile sognatrice che spera un giorno di poter lavorare in questo mondo fatto di passione, motori ed emozioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.