DichiarazioniFormula 1

Aston Martin – Moers, binomio già finito

Il CEO della casa costruttrice britannica lascia la leadership del gruppo in seguito a “strategiche differenze di veduta” con Lawrence Stroll

Dopo nemmeno due anni, Tobias Moers lascia Aston Martin. Eventi che si ripetono fin troppo spesso per il team inglese

Nella giornata di oggi, Aston Martin ha rilasciato una dichiarazione ufficiale dove annuncia l’addio, con effetto immediato, dell’ormai ex CEO Tobias Moers. La ragione di tale divorzio va ricercata, con ogni probabilità, nel magnate canadese Lawrence Stroll, che già dallo scorso gennaio aveva fatto capire che i giorni, in casa Aston Martin, per Moers erano contati. Non a caso, da quel giorno i due non si sono mai più rivisti, fino all’odierna notizia.

Anche se proprietario da poco, il team di Stroll ha dimostrato essere fin troppo abituato a questo tipo di situazioni, avendo già, soltanto qualche mese fa, durante l’inverno, dovuto salutare Otmar Szafnauer, sempre per cause imputabili al canadese. Citando lo stesso Otmar in seguito al suo licenziamento “è impossibile far convivere due papi”.
Dunque, chi rimpiazzerà il ruolo prima ricoperto da Moers? Il team Aston Martin ha deciso di introdurre un pò di italianità, affidando – a partire dal 1 Giugno 2022 – il ruolo di Chief Executive Officer a Amedeo Felisa, ex CEO Ferrari, ingegnere e leader di altissimo livello, che per anni ha performato nel mondo delle auto sportive di lusso.

Amedeo si concentrerà sulla realizzazione degli obiettivi strategici, degli obiettivi finanziari e della roadmap verso l’elettrificazione della Società

Dal comunicato ufficiale di Aston Martin si possono leggere le prime dichiarazioni rilasciate dallo stesso Lawrence Stroll in merito al passaggio: “Il nostro nuovo quadro organizzativo sosterrà l’azienda al suo pieno potenziale, promuoverà una maggiore collaborazione, un modo più coeso di lavorare – sia internamente che esternamente – in particolare con i nostri partner strategici, tra cui Mercedes-Benz AG, e accelererà ulteriormente i programmi di trasferimento tecnologico con l’Aston Martin Aramco Cognizant Formula OneTM Team“. Il proprietario canadese ha difatti fatto intendere fin da subito come la sezione Formula 1 di Aston Martin dovrà essere prioritaria, rispetto a quanto accaduto in passato.

Sono estremamente lieto” – continua Stroll – “che Amedeo abbia accettato di assumere il ruolo di CEO. Ha una vasta conoscenza sia dell’attività di Aston Martin che dell’industria automobilistica in generale, e con precedenti esperienze alla guida di un importante produttore di auto di lusso. Il suo acume tecnico e il suo carisma saranno fonte di ispirazione per l’intera Compagnia
Non si sono fatte attendere nemmeno le prime parole del nuovo CEO, che ha voluto sottolineare la gratitudine nel poter ricoprire suddetto ruolo. “È molto emozionante per me assumere questo ruolo in Aston Martin mentre intraprendiamo la prossima fase di crescita dell’azienda. Ho grande stima nella visione di Lawrence e sono grato per la fiducia che lui ed il Consiglio hanno hanno dimostrato nella mia leadership“.

Gabriele Bonciani

Gabriele Bonciani

Fiorentino, laureato in Economia e Turismo, grandissimo amante delle quattro ruote. Mi sono innamorato della Ferrari grazie a Vettel, che mi faceva urlare ed emozionare davanti allo schermo. Poter scrivere del mio sport preferito mi rende orgoglioso e voglio coltivare sempre più questa passione. Nella speranza di tornare a gioire al più presto... #essereFerrari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.