DichiarazioniFormula 1

Alpine, de Meo sulla questione CO2: “È molto importante”

In Formula 1 tra gli obiettivi del futuro, è quello di ridurre le emissioni di CO2. Le opinioni del CEO di Renault e nell’interesse del noto marchio automobilistico

In Formula 1 si lavora su un piano per ridurre le emissioni di carbonio. Luca de Meo, CEO di Renault ne parla positivamente e nell’interesse di Alpine

La Formula 1 ha lanciato un piano per ridurre le emissioni di carbonio e compensare l’impatto che la competizione comporta durante i fine settimana. Inoltre, la categoria già sta lavorando per un futuro nel quale si utilizzeranno combustibili ecologici. Un obiettivo che coincide con il pensiero di Renault e Luca de Meo ha evidenziato che è “molto importante” per Alpine in vista del futuro.

“È un’idea che mi piace molto. È molto importante affrontare questo problema, per le generazioni future. Credo che dovremmo andare avanti in questa direzione e soprattutto se anche il mondo sta andando in questa direzione. In tal caso le darò il benvenuto e mi assicurerò che Alpine sia in prima linea,” ha dichiarato Luca de Meo per il sito Race Fans.

IL CEO RENAULT: “NON SO QUALI SARANNO LE CONSEGUENZE”

Il nuovo CEO di Renault, crede che in Formula 1 sia fondamentale tener conto di cosa la società avrà bisogno nelle strade del futuro.

“Credo che Renault abbia svolto un gran lavoro per raggiungere una connessione tra la tecnologia della Formula 1 e ciò che la gente può incontrare per le strade. Ma con Alpine e dato che Alpine realizza un tipologia di macchina differente, potremo ugualmente migliorare di più questa connessione per poter utilizzare materiali leggeri, soluzioni elettriche, ecc,” ha così aggiunto de Meo.

L’unica incertezza che ha de Meo su questo aspetto, è ciò che comporterà eliminare totalmente l’emissione di CO2. Non so esattamente che cosa tutto ciò significherà in termini di investimenti. Non me lo chiedete, in quanto non sono un esperto in ciò che si può fare o quali sono le conseguenze in termini di costi e sviluppo,” ha così ammesso Luca de Meo prima  di concludere.

Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button