DichiarazioniFormula 1

Alonso sul GP di Monaco: “Per 50 giri ho pensato di essere 10°”

La partenza del Gran Premio di Monaco ha creato non poca confusione all’interno del Circus: tra i commenti dei diversi piloti, spiccano le dichiarazioni del veterano spagnolo

Un GP di Monaco pieno di incertezze, soprattutto per Fernando Alonso: lo spagnolo, infatti, ha pensato di essere 10° per più di metà gara

Il Circuito del Principato ha regalato agli appassionati una delle gare, all’apparenza, più lunghe di quest’anno. Ma nonostante la felicità per la vittoria del padrone di casa, il GP dello scorso weekend non è certo stato tra i più tranquilli. Basti pensare a tutto ciò che è successo solo in seguito alla partenza. Ed è stata proprio la confusione creata a inizio gara, che ha poi generato non pochi dubbi anche tra gli stessi piloti. Tra questi non può che spiccare Fernando Alonso, convinto fino alla fine di essere 10° sul tracciato di Monaco.

Il pilota dell’Aston Martin, infatti, era convinto di star facendo un ottimo gioco di squadra. Intento, per quasi tutta la gara, a difendere la sua posizione da Daniel Ricciardo, con la convinzione di rientrare però tra i punti. Convinzione che lo spagnolo ha scoperto essere sbagliata solo dopo aver tagliato il traguardo. L’obiettivo principale di Alonso in gara era quello di creare un gap per il compagno di squadra. Tempo che il canadese avrebbe potuto utilizzare per cambiare le mescole medie e preservare così la sua posizione.

Uno stress non ripagato

Il quarantaduenne di Oviedo, a Monaco, era convinto di star lottando per la decima posizione. Proprio per questo quando Stroll ha forato, il veterano ha ritenuto che fosse sua responsabilità guadagnare almeno un punto dalla gara. Una lotta continua, ostacolata dai pneumatici usurati che lo spagnolo è riuscito a far durare fino alla fine della gara. Tanti sforzi che, però, non sono stati ricompensati.

Mi sono confuso perchè quando abbiamo costruito il gap e Lance era davanti a me dopo i pitstop, hanno detto: ‘okay, abbiamo assicurato la 10° posizione‘. Abbiamo fatto tutto questo per quell’ultimo punto” ha spiegato Alonso dopo il Gran Premio. Solo al termine della gara, il pilota dell’Aston Martin ha scoperto la sua vera posizione. “Quando ho tagliato il traguardo e mi hanno detto P11, ho detto: ‘Oh, quindi tutto quello stress per niente’“, ha continuato. Stando alle sue parole, Fernando Alonso non sembra aver ben capito come la gara della scorsa domenica sia andata realmente, ma una cosa è certa: citando le parole del pilota, “in ogni caso, mi sono sentito vivo“.

 

Martina Romeo

Classe 1999, forse una delle poche toscane con una “c” (quasi) intatta. Laureata in Giornalismo e Comunicazione Multimediale, passo le mie giornate alternandomi tra cinema e scrittura, soprattutto riguardo ad attualità, musica e sport. La Formula 1 è parte integrante della mia vita sin dall’infanzia, soprattutto da quando alla PlayStation la mia scelta ricadeva sempre sul gioco “con la macchina rossa”. Generalmente troppo ironica e spesso affascinata da ciò che non conosco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio