500 Miglia IndianapolisDichiarazioni

Alonso: “Non disputerò l’Indy 500 almeno fino al 2023”

L’obiettivo dello spagnolo è dare il massimo, anche perché consapevole del fatto che non tornerà a Indianapolis per almeno due anni

Fernando Alonso ha rivelato che dopo la sua partecipazione all’Indy 500 del 2020, non gareggerà nuovamente nell’ovale almeno fino alla stagione del 2023

Ciò significa che Fernando Alonso non disputerà in concomitanza Formula 1 e Indy 500 come è già accaduto nel 2017. Anno in cui non ha disputato il GP di Monaco per poter disputare la gara americana. Inoltre, il due volte campione del mondo di Formula 1 non si è sbilanciato sul risultato che potrebbe ottenere nella gara che effettuerà il 23 Agosto. Seppur è noto che miri alla vittoria. Fernando Alonso ha debuttato nell’Indy 500 nel 2017 ed è tornato all’evento, non qualificandosi però per disputare la gara, nel 2019.

 

Il 2020 sarà il suo terzo tentativo per ottenere la tanto agognata Triple Crown ed eguagliare così Graham Hill. Alonso ha spiegato che sarà difficile saltare il Gran Premio di Monaco, che di solito coincide con la 500 Miglia di Indianapolis, mentre ha un contratto con la Renault in Formula 1, al momento per il 2021 e 2022. Quindi non crede che possa disputare nuovamente l’Indy 500 prima del 2023. “Affronto la gara sapendo che nei prossimi due anni sarà impossibile essere qui, perché dovrei saltare un Gran Premio di Formula 1. Cosa che penso sarà impossibile, perché non sarò più con la McLaren nel Circus”, ha così analizzato Alonso.

DOPO LA 500 MIGLIA, L’ASTURIANO SI PREPARERA’ PER LA FORMULA 1

“Non disputerò l’Indy 500 almeno fino al 2023. Ma adesso ciò che conta è la gara che effettuerò quest’anno e per cui sono concentrato. Voglio dare il massimo e aiutare la squadra in queste settimane. Poi penserò al futuro, ha così concluso l’asturiano. Dal 24 Agosto, dopo aver disputato l’Indy 500 Fernando Alonso si concentrerà al 100% sul suo nuovo progetto in Formula 1, per riportare al vertice la Renault, squadra con cui ha vinto i suoi due titoli iridati nella classe regina del Motorsport.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button