DichiarazioniFormula 1

Alonso: “In Formula 1 l’età non è la cosa importante”

Lo spagnolo, durante una diretta Instagram, parla del valore dell’età e del talento in Formula 1

Fernando Alonso, campione del mondo di Formula 1 2005 e 2006, si esprime in merito all’importanza che hanno gli anni nella Classe Regina del Motorsport

Nessuno rimane giovane per sempre: l’età avanza inesorabilmente, ed il senso del rischio inizia a farsi sentire sempre più forte. Però in Formula 1 il discorso sembra molto diverso. Durante una diretta Instagram, Alonso ha difeso una delle sue principali tesi: nel mondo dei motori l’età non ha importanza. Un esempio molto chiaro è stato riportato dal pilota asturiano: “In Formula 1, come hanno ripetuto di recente anche Räikkönen e Vettel, l’età non è la cosa importante. L’esempio lampante che abbiamo in Mercedes ne è la dimostrazione: Lewis Hamilton, a 35 anni, ha battuto Valtteri Bottas di 29”. 

Lo abbiamo visto anche con Carlos alla Dakar, l’età conta relativamente”, riassume Alonso, parlando di Carlos Sainz, padre del pilota McLaren Carlos Sainz jr. Ha poi aggiunto, rimarcando la sua tesi: “Certo la Formula 1 è più impegnativa di altre discipline. Ma, ripeto, non contano gli anni. Hamilton ha 35 anni e corre contro piloti di 24, ma vince comunque ancora lui”.

“IN TERMINI DI VELOCITA’ SONO TUTTI MOLTO SIMILI”

Alonso aggiunge, per concludere: “I 20 piloti di Formula 1 sono in teoria tutti veramente eccezionali, per questo sono arrivati lì e sono tutti divisi da pochi decimi. Quando ho vinto avevo una macchina abbastanza buona per stare lì. Le gare però sono state decise dal fatto che non ho fatto errori. Certo ci vuole il talento, ma in fatto di velocità pura sono tutti davvero molto simili.

Le nuove generazioni sono comunque molto competitive ed estremamente talentuose. Basti pensare al giovane pilota Ferrari Charles Lerclerc, a Verstappen, ai rookie Albon, Norris e Russell. Un cambio generazionale che non lascia indifferenti. E soprattutto, accende quella sorta di competizione naturale che si viene a creare con i piloti del paddock che hanno più esperienza sulle loro spalle.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button