2019Popolo Alonsista

Alonso e Coma si iscrivono alla Lichtenburg 400, in ottica Dakar

Il ritmo di entrambi nello shakedown ha convinto la Toyota a iscriverli a una competizione ufficiale, infatti nella sessione odierna il duo ha sorpreso tutti

La Toyota ha confermato la registrazione di Fernando Alonso e Marc Coma alla Lichtenburg 400, che sarà la prima gara in ottica Dakar

Fernando Alonso sta lavorando con Marc Coma per prepararsi per disputare la Dakar nel 2020. Lo spagnolo, che ha provato per la prima volta la Toyota Hilux lo scorso marzo, ha iniziato un intenso programma di test con la monoposto ad agosto in Namibia e ha continuato i test in Polonia la scorsa settimana. Ora è in Sudafrica, dove debutterà nella sua prima gara di rally, in cui correrà al fianco di Coma, il suo copilota in questa avventura. Fernando e Marc gestiranno la Lichtenburg 400, quinto evento per il Campionato Rally Raids in Sudafrica, questo fine settimana.

Sebbene il piano originale fosse quello di affrontare il test al di fuori della competizione ufficiale, dato il ritmo di Alonso e Coma nello shakedown della gara, Toyota ha deciso di registrarli per testare il loro rapporto per la prima volta in un ambiente competitivo. Inizialmente si parlava dell’Harrismith 400, ma SACCS, il promotore del campionato, è stato costretto a cambiare il tutto con urgenza a causa della forte siccità nell’area e del suo carattere ventoso, che rappresentava un alto rischio di incendio. Perciò l’evento è stato trasferito a Lichtenburg, che si trova 230 chilometri a ovest di Johannesburg e appartiene alla provincia nord-occidentale.

Terzo crono per l’asturiano che alla sua prima partecipazione sorprende

Nella qualifica del Lichtenburg 400, Fernando Alonso ha segnato il terzo crono. Nei 55 chilometri si è piazzato a meno di 6 secondi da Giniel de Villers, che è l’attuale campione. Il due volte Campione del Mondo di Formula 1 e Marc Coma hanno sorpreso a Lichtenburg, per il test che si è disputato a mezzogiorno. Il miglior tempo è stato raggiunto dal leader del campionato, Henk Lategan, che ha impiegato 36’52”300 per completare i 55 chilometri. Lategan ha superato Alonso di 32 secondi, ovvero solo mezzo secondo per chilometro. L’asturiano è passato in terza posizione già nel cronometro intermedio.

A quel punto era a sette secondi da de Villiers e 18 secondi da Lategan, quindi nella seconda parte ha avuto un ritmo più vicino a quello che segnavano i due rivali che lo precedevano in classifica. In ogni caso, Fernando Alonso ha chiaramente lasciato alle spalle uno dei protagonisti del campionato sudafricano, Chris Visser, che ha ceduto quasi 17 secondi allo spagnolo, mentre l’altro pilota ufficiale della Toyota, Shameer Variava, gli ha concesso quasi un secondo. Domani si terranno due round sullo stesso percorso di 189 chilometri.  I 55 chilometri della sessione odierna coincidono con i primi 55 chilometri della sessione di domani, quindi sarà interessante vedere come il Campione del Mondo nel WEC avanzerà dopo l’esperienza di oggi. L’azione inizierà domani mattina alle otto per il primo stint, invece il secondo è programmato per mezzogiorno.

TEMPI:

Lattegan-Cummings –Toyota Hilux– 36’52”300

Da Villiers-Murphy –Toyota Hilux– a 26”140

Alonso-Coma –Toyota Hilux– a 32”085

Visser-Stasen –Toyota Hilux– a 48”979

Variawa-Möhr –Toyota Hilux– a 1’31”125

Topics
Pubblicità

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 27 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close