Dichiarazioni dei PilotiPopolo Alonsista

Alonso: “Adoro le corse, perciò non mi fermerò ancora”

Lo spagnolo ha rinnovato il suo amore per le corse, ricordando la rivalità con Schumacher, quando ha fornito maggiori dettagli sul videogioco GRID di cui è consulente

Topics

Fernando Alonso non intravede un ritiro ravvicinato dal mondo del Motorsport. Lo spagnolo ha riconosciuto che gli manca la sensazione di guidare una vettura se trascorre del tempo senza farlo.

L’asturiano ha fornito maggiori dettagli a riguardo, durante la presentazione del videogioco GRID di cui è consulente, spiegando che gli piace ancora gareggiare come se fosse ancora il suo primo giorno nel mondo automobilistico. Pertanto, non ha alcuna intenzione di smettere di guidare nel breve termine, perché gli mancherebbe la sensazione. “Adoro le corse automobilistiche. Mi piace correre e adoro le vetture. Adoro guidare e i giorni in cui non lo faccio mi manca, ecco perché non mi fermerò ancora” ha così affermato Fernando Alonso.

La rivalità con Michael Schumacher

Il due volte Campione del Mondo ha dichiarato che la rivalità più dura dei suoi anni in Formula 1 è stata quella con Michael Schumacher, perciò ha detto: “Lotte di quel tipo sono l’essenza di questo sport e l’adrenalina che si ha combattendo con un altro pilota è indescrivibile. Probabilmente sceglierei quella con Michael Schumacher come rivalità più dura, perché ero un giovane pilota che era appena arrivato in Formula 1 e Michael stava dominando. Ritrovarsi a combattere ruota per ruota con una leggenda è il ricordo più nitido di quei giorni”.

Fernando Alonso consulente del videogioco GRID

Il Campione del Mondo del WEC, consulente del videogioco di guida GRID, ha spiegato che il gioco è un ibrido tra simulatore e arcade. Ha sottolineato che il fatto di poter effettuare gare online lo rende ancora più attraente e sarà disponibile per la vendita in tutte le piattaforme, l’11 ottobre di quest’anno. “Questo è un gioco che combina la simulazione con alcuni giochi arcade. Quello che mi diverte di più è la competizione. I giochi di oggi sono molto sofisticati e realistici. Quando gareggi contro qualcuno online o contro un amico, è probabilmente il momento più divertente del gioco”, ha così dichiarato a riguardo.

Fernando Alonso crede che sia un gioco in cui la modalità multiplayer prevale su tutte le altre opzioni. La competizione è palpabile e l’adrenalina cresce man mano, perciò ha affermato: “Questo è ciò che probabilmente più mi affascina di GRID. Tutto è basato sulla competizione. Non c’è molto tempo che passi da solo. Puoi esercitarti, ma una volta che il semaforo verde è acceso si gareggia già contro gli altri. L’azione è ciò che più apprezzano le persone come me. Testare e giocare va bene solo per migliorare le tue abilità, ma a un certo punto devi competere. In qualsiasi gioco, quando corri, una volta che c’è competizione, tutto prende vita”.

GRID avrà il nome dello spagnolo nel gioco con cui poter giocare o per giocare contro di lui. Inoltre, anche il suo team FA Racing avrà una presenza importante al suo interno. “E’ fantastico. La possibilità di correre con il mio nome o contro di me è interessante. Esserne un consulente è stato un ottimo ruolo. Non solo, FA Racing apparirà in esso e in alcune delle diverse opzioni con cui abbiamo lavorato negli ultimi mesi. Il gioco nel suo insieme è esattamente come volevamo che fosse a questo punto. Non vedo l’ora che le persone diano la loro opinione a riguardo”, ha così concluso Fernando Alonso.

Topics
Pubblicità

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 27 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button