DichiarazioniFormula 1

Wolff: “Sto valutando varie opzioni per il futuro”

La priorità dell’austriaco è la famiglia, ma non ha intenzione di dimettersi dal ruolo di team principal della Mercedes

Toto Wolff sottolinea che la sua famiglia è il fattore essenziale che inciderà sul suo futuro ruolo in Mercedes

Toto Wolff pensa al suo futuro e afferma che uno degli aspetti che gli ha fatto intraprendere questa strada è la famiglia. Specialmente la possibilità di vedere finalmente crescere suo figlio. L’austriaco lavora nel mondo dei motori da tre decenni. Dal 2013 è il team principal della Mercedes e un elemento essenziale di uno dei più grandi domini nella storia della Formula 1. Questa posizione gli è però costata enormi sacrifici.

Il team principal austriaco ha due figli dal suo primo matrimonio e uno di soli tre anni, che ha avuto con Susie Wolff, la sua attuale moglie. Riconosce di aver visto finalmente crescere uno dei suoi figli in questi anni. Visto che l’infanzia degli altri due l’ha trascorsa sui circuiti. “Penso di essere molto fortunato ad avere un figlio di tre anni e mezzo e di vivere in Gran Bretagna. Perché adesso sto facendo con lui quello che non ho potuto fare con i miei figli più grandi. Ho un rapporto fantastico con loro, Benedict va all’università e Rosa sta per andarci” dichiara in un’intervista a Sky Sports F1.

Accompagnare mio figlio all’asilo, andarlo a prendere o semplicemente trascorrere i fine settimana insieme, sono cose che adoro. E’ qualcosa che ho scoperto ora e non l’ho mai fatto prima purtroppo. Dato che uscivo la mattina presto e non tornavo fino a tarda notte. Grazie a questo adesso la qualità della mia vita è migliorata e l’adoro. Mi sento molto fortunato ad avere un legame molto forte con i miei figli più grandi. Mi chiamano quando hanno problemi e proviamo a vederci spesso. Ma poter vedere mio figlio crescere è qualcosa che non sono stato in grado di fare in passato” afferma.

L’AUSTRIACO E IL SUO FUTURO

Il futuro di Toto Wolff è sulla bocca di tutti da diverse settimane. Ciò che è chiaro è qual è la sua priorità: la famiglia. “Ho bisogno di capire qual è la scelta migliore, nel mio interesse e in quello della mia famiglia. Non mi dimetto dal ruolo di team principal. Ma guardo al futuro per vedere in che modo potrei essere coinvolto nella squadra. Non me ne vado completamente del team, sto valutando varie opzioni dichiara per concludere.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button