DichiarazioniFormula 1

Webber: “Le persone sono troppo dure con Hamilton”

L’ex pilota difende a spada tratta Lewis dalle critiche riguardo l’attuale stagione

Mark Webber è sicuro della rivalsa di Hamilton

Mark Webber, l’ex pilota F1 australiano e rivale per molti anni di Lewis, difende il sette volte campione del mondo dalle critiche sempre più accese a causa delle scarse prestazioni dimostrate fino ad ora da Hamilton. La situazione non dipende strettamente dal pilota ma dalla monoposto stessa. La W13 si è dimostrata un progetto non al passo con i competitors. Non solo i piloti hanno affermato che è ingestibile alla guida, ma soffre anche di elevato porpoising. La forma, che ricorda una manta, doveva essere rivoluzionaria ma è finita con il confinare l’iridato pilota inglese a metà griglia e se fino a dicembre 2021 Lewis era visto come il campione assoluto che avrebbe abbattuto o almeno eguagliato le leggende come Senna e Schumacher, ora invece riceve solo insulti e critiche.

George Russell è il nuovo volto della Mercedes?

Il pubblico sostanzialmente nota come George Russell, il nuovo acquisto Mercedes, riesca ad arrivare sempre in posizioni quantomeno accettabili con la stessa vettura del compagno. A Imola, Russell è riuscito a concludere in 4° posizione contro la 13° di Lewis, la cui gara è però stata minata da un pessimo pit stop che ha provocato il rientro nel traffico con conseguente perdita di posizioni, in un circuito in cui è molto difficile superare. I suoi tifosi sono rimasti esterrefatti dall’essere addirittura doppiati da Max Verstappen quando solo 5 mesi prima erano ruota a ruota fino all’ultima gara per decidere a chi spettasse il titolo di campione.

Attualmente Lewis segue Russell con 21 punti di distacco ma Webber rassicura: “In Bahrain è arrivato terzo. In Arabia Saudita e a Melbourne è stato compromesso dalle safety car mentre era in pit. Penso che abbia perso molti punti ma non per causa sua”. “Non dovete sottovalutare l’organizzazione di Hamilton e del team. Sarà molto interessante vedere l’evoluzione della vicenda nelle prossime settimane” continua Webber. Ora Lewis si trova con le spalle al muro, con un compagno appena arrivato che sembra già surclassarlo. Basterà a risvegliare la voglia di combattere di Lewis e a vederlo trionfante ancora durante questo campionato? Stando alle statistiche inoltre, Lewis Hamilton vince sempre nella prima gara corsa su un nuovo circuito. Riuscirà a mantenere intatto il record anche a Miami questo fine settimana?

Valerio Vanazzi

Classe 1999. Laureato in Storia Contemporanea ma anche Perito meccatronico. Appassionato di cinema e motori, nonché grande tifoso McLaren. Da marzo 2022 redattore per F1world.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.