DichiarazioniFormula 1

Vettel: “La cosa più importante è riportare la Ferrari lassù”

Il pilota di Heppenheim torna a parlare della sua rivalità con Leclerc, assicurando che il suo obiettivo principale è riportare in alto la Ferrari

Dopo una stagione 2019 passata nell’occhio del ciclone mediatico per via della sua sfida con il giovane Charles Leclerc, Sebastian Vettel assicura che per lui il successo della Ferrari, sia la cosa più importante

Sebastian Vettel è entrato a far parte della Scuderia Ferrari dalla stagione 2015, chiamato a riportare il titolo in quel di Maranello. Un obiettivo ed un sogno che lo stesso pilota tedesco vuole raggiungere nella sua carriera da pilota, e che purtroppo non è ancora arrivato.

Nell’ultima stagione, l’arrivo di un giovane ed arrembante pilota, come Charles Leclerc ha reso ulteriormente complicato il percorso di Vettel, dimostrando in più occasioni di essere molto veloce, un talento cristallino e promettente per il futuro. Una supremazia che Seb ha subito in diversi gran premi, complice anche una vettura non performante e qualche errore.

Ora, alla vigilia della sua quinta stagione con la Scuderia Ferrari, durante la quale non appena la situazione legato al Covid-19 permetterà di far partire, il pilota tedesco dovrà dare il tutto per tutto per dimostrare di non essere affatto un “bollito” (come è stato definito nell’ultimo periodo della passata stagione) e di meritarsi il prolungamento del contratto con il team di Maranello per altri anni.

SEB: “CIO’ CHE IMPORTA E’ POTER ANDARE NELLA GIUSTA DIREZIONE COME SQUADRA”

Nella passata stagione, la sfida tra lui e Charles Leclerc è stata al centro dell’attenzione mediatica, con tanto di critiche e commenti negativi anche da parte della stampa. Ma ciò nonostante, Vettel assicura che per lui, l’unica cosa importante per questo 2020 è che la Ferrari prosegua verso la giusta direzione.

Non è importante il fatto di avere cinque punti di più o in meno rispetto a Leclerc. Ciò che importa è che possiamo andare nella giusta direzione come squadra. Ovviamente lo scorso anno c’è stato un passo indietro, in quanto non eravamo sufficientemente forti rispetto agli anni precedenti. Ci sono stati dei motivi. Dobbiamo capirli ed assicurarci che spariscano e di andare avanti,” ha commentato Vettel alla rivista britannica Autosport.

“Mi sono preoccupato nel momento in cui ero, con cinque punti davanti o indietro, ma in realtà il nostro obiettivo ora è di assicurarci che la Ferrari torni ad essere lassù,” ha poi aggiunto il pilota tedesco.

SEB: “OGGI SI VIVE DI PIU’ A BREVE TERMINE… MA NON SOLO IN F1”

Infine, Vettel spiega anche come gestisce in prima persona la tendenza di oggi di elevare e sotterrare un atleta così in fretta: “Le domande cambiano ogni giorno, cambiano ad ogni risultato, quindi in questo aspetto sento che oggigiorno si vive di più a breve termine. Se hai una brutta giornata, nei prossimi giorni le cose diventano un disastro. Se hai una buona giornata, diventi il migliore per le prossime settimane”.

“In qualche modo è sempre stato così, ma ora la velocità con la quale tutto cambia è cambiata. In ogni caso, questo non succede solo in Formula 1, ma in tutto il mondo. Non sono un esperto in finanzia, ma se guardi il mercato azionario, un giorno sale ed un altro scende,” ha così spiegato il pluricampione del mondo prima di concludere.

Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati di navigazione, indirizzi IP anonimizzati e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.