Verstappen: “Ancora una stagione per imparare”

Il suo debutto ha lasciato tutti a bocca aperta, Max Verstappen ha battuto ogni record durante la stagione appena conclusa: diventando il pilota più giovane ad aver mai presto parte ad un GP di F1 e finendo anche in zona punti.
Tuttavia una stagione non basta e di strada ce n’è ancora tanta da fare; cosa che il figlio d’arte belga-olandese sa bene e in una recente intervista rilasciata a motorsport.com, ha ammesso che ci sono molti aspetti del suo stile di guida su cui deve lavorare.

Penso che la prossima stagione mi servirà per imparare e migliorare ancora. Per adesso sono sulla buona strada, sono finito in zona punti per sei volte di fila.” ha detto Max.

I migliori piazzamenti sono stati in Ungheria e USA, in entrambe le gare Verstappen ha terminato la corsa in quarta posizione.
Il rookie poi ha ammesso di aver avuto non poche preoccupazioni all’inizio della sua prima stagione e riguardo l’impatto con il mondo della F1:

E’ stato difficile, come in ogni altra serie– ha spiegato- anche quando sono passato dai Kart alla F3; ti domandi sempre cosa accadrà e se ne sarai all’altezza”.

L’importante è sempre credere in se stessi– ha continuato- sono una persona tranquilla, così ho solo detto a me stesso: vedremo. Ed è questo quello che ho fatto anche quando sono arrivato in F3 e dopo in F1.

Alcune delle sue performance, nel bene e nel male, hanno lasciato il segno durante lo scorso campionato e gli sono valse anche premi: tra i quali, oltre al Rookie e alla Personality of the Year, quello della Action of the year per lo strepitoso sorpasso su Nasr al GP del Belgio.
Ciononostante, a detta del giovane pilota, l’esordio in F1 non lo ha potenziato dal punto di vista tecnico, bensì si è trattato solo di accrescere la sua esperienza.

Cresci come pilota, impari a conoscere la vettura. All’inizio era tutto nuovo per me e mi preoccupavo di studiare bene i tracciati e come guidare la macchina, anche nei test invernali; poi durante il weekend di gara metti tutto in pratica e ti accorgi che è tutto molto differente.”.

Infine, parlando della prossima stagione e dei progressi attesi, il pilota ToroRosso ha terminato:

Voglio migliorare ogni aspetto. Adesso sono al 98% e nel 2016 spero di poter raggiungere il 100%.

Anna Polimeni

Mi chiamo Anna, ho 19 anni e vengo da Torino. La F1? la mia passione, il mio mito? Ayrton Senna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio