DichiarazioniFormula 1Mercato Piloti F1

Vasseur: “Hamilton? Uno dei più bravi in pista”

Il team principal Ferrari si esprime in merito alla sua scelta di portare in scuderia il 7 volte campione del mondo

La scelta di portare Hamilton in Ferrari è senza dubbio un’ottima mossa di marketing, ma dietro questa decisione di Vasseur vi sono altre motivazioni, decisamente più convincenti

Fate cucinare Vasseur. È il motto che oramai contraddistingue in maniera quasi divertente quello che sta architettando il team principal francese che da quando è a capo della Ferrari pare sapere bene il fatto suo. Vasseur è infatti abbastanza convinto di quello che sta facendo, a partire dai licenziamenti e i cambi di guardia, fino a arrivare alla decisione che ha sconvolto un po’ tutti: l’assunzione di Lewis Hamilton per la line-up dei prossimi due anni. “Sangue fresco” lo definisce, convinto che la sua presenza porterà benefici alla scuderia italiana. Sicuramente non è stato facile cambiare casa per Hamilton, che però pare essere affascinato dal talento da stratega del team principal, già conosciuto in passato in griglia.

Fred definisce così l’esperienza del britannico: “Insieme a Fernando Alonso è uno dei piloti più esperti sulla griglia, il più vincente”. È sicuramente un ottimo movimento di mercato, scioccante, ma furbo, senza dubbio. Sebbene vi sia ancora un intero campionato davanti, avere chiaro il futuro è per il pilota e per la Ferrari un ottimo punto di partenza.  E Vasseur crede che la relazione Hamilton-Ferrari possa essere molto soddisfacente. “Conosco la sua professionalità, non è che i nostri piloti non ce l’abbiano, ma Lewis ha una visione diversa delle cose e possiamo trarne beneficio. Ha la più grande esperienza sul campo e anche nel vincere i campionati“, ha detto in un’intervista, paragonandolo solo a Alonso.

Ma la trattativa è stata complicata?

“Certamente porterà velocità in pista ma non solo. Porterà le sue conoscenze sicuramente differenti dalle nostre. Anche il modo di affrontare il fine settimana sarà una novità per noi. L’obiettivo è quello di raggiungere l’eccellenza. Questo ci farà spingere molto. Qualsiasi dettaglio o contributo individuale può fare la differenza per la Ferrari”, ha specificato. Il team principal ha confessato che in realtà questa è parsa davvero l’occasione giusta. Era qualcosa che bolliva in pentola da un po’. A sostegno di questo anche il fatto che Hamilton possa aver deciso di lasciare Mercedes proprio adesso.

“Tutti i pianeti si sono allineati completamente per una volta. Penso che sia una buona opportunità per lui e per noi”, ha spiegato. Una delle persone più colpite da questo movimento è stata, inevitabilmente, Toto Wolff. Il team leader della Mercedes è stato sorpreso all’inizio dell’anno da questo cambiamento, soprattutto considerando il rapporto di fiducia, forgiato dopo molto tempo insieme a Hamilton. Tuttavia, Vasseur ha voluto chiarire che, almeno tra loro, le cose rimangono allo stesso modo.

“Non siamo rivali diretti e sapevo quando ho iniziato a lavorare qui, che qualcosa del genere sarebbe capitato. Abbiamo sempre cercato di separare il business dal privato. Ma non è sempre facile, poiché in questo sport è complicato dividere completamente le cose”, ha chiuso il francese che però adesso si concentra solo e unicamente sulla stagione 2024.

Francesca Luna Barone

Redazione

News in tempo reale, classifiche aggiornate, foto e video delle gare, F1 live, piloti, team, Gran Premi in diretta web, e curiosità dal grande mondo della Formula 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio