Formula 1

Toto Wolff: “I grandi campioni accentrano sempre su di se l’attenzione di tutti”

Toto Wolff ha detto di apprezzare la ‘polarità’ di Hamilton

Tutti noi sappiamo quanto Lewis Hamilton oltre che essere un pilota, è un personaggio a tutto tondo. Un vero e proprio vip le cui passioni ed interessi spaziano nei settori più disparati. In molti spesso si chiedono se alla Mercedes non diano fastidio tutti questi impegni collaterali alla Formula 1 del pluricampione inglese. La risposta è sempre stata un secco no.

Toto Wolff, il linea con quanto ha sempre affermato, è convinto che sia meglio un Hamilton brillante, vivace, che un Hamilton spento e noioso. Le parole di Wolff sono emerse a seguito di una conferenza stampa durante il weekend inglese, in cui si è discusso sulla percezione di ‘britannicità’ di Lewis Hamilton. Qualcuno, infatti, ha criticato gli eccessi del pilota di Tewin, accusandolo di aver perso le vere abitudini inglesi, acquisendo caratteri da americano.

“Penso che di fronte al pubblico di casa a Silverstone, lui voglia fare particolarmente bene”, ha detto Wolff. “E questo aggiunge ulteriore tensione e intensità al weekend. Per me molte delle migliori star dello sport al mondo, accentrano su di se tutta l’attenzione. E’ stato cosi anche per Serena Williams, per esempio. La metà della gente la ama e vuole che vinca tutto, gli altri tifano per i suoi avversari. A mio avviso è meglio essere cosi, piuttosto che noiosi.”

L’ex calciatore Rio Ferdinand, ha preso le difese del connazionale, giudicando come a sfondo aìrazzista le critiche che gli sono state fatte. “Riesco a capire la sua opinione e ha il diritto di esprimerla”, ha dichiarato Lewis Hamilton. “Ogni giorno è un’opportunità per migliorare, brillare e fare qualcosa di nuovo. Mia mamma è bianca, mio ​​padre è nero. Ho il meglio di entrambi i mondi. Ho sostenitori di tutte le religioni, di tutte le diverse etnie e adoro cercare di contribuire a riunire persone che forse non sarebbero state insieme in passato.”

“Ho fan che si sono incontrati in pista, proprio davanti alla mia macchina. Ho fan che hanno gruppi diversi in tutto il mondo che hanno incontrato persone nella loro città, si sono collegati e hanno guardato i Gran Premi insieme. Senza di me non l’avrebbero mai fatto. Di questo sono molto oroglioso.”, ha concluso Lewis Hamilton.

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio