DichiarazioniFormula 1

Seidl: “Nel 2021 l’obiettivo sarà la top 3”

Secondo il team principal della McLaren, per la sua scuderia il nuovo regolamento potrebbe rappresentare l’occasione per tornare a dare battaglia ai tre top team

Il team principal della McLaren ha le idee ben chiare su quello che potrebbe essere il futuro della sua scuderia,  che durante l’ultima stagione ha dato prova di notevoli miglioramenti

Andreas Seidl punta tutto sul suo team color papaya. Dopo le performance brillanti messe a segno da Lando Norris e Carlos Sainz, Seidl è convinto che la sua squadra abbia tutte le carte in regola per tornare a combattere con i principali top team.

Anzi, secondo quanto da lui dichiarato, raggiungere i primi tre durante il 2021 non è poi una missione così impossibile. Del resto, come ammesso da diversi altri team minori, il fatto di poter far riferimento a un cambiamento totale delle regole può essere un’opportunità non da poco per mettere i bastoni tra le ruote a Mercedes, Ferrari e Red Bull.

2021 COME ANNO DI CAMBIAMENTO

Un’affermazione abbastanza sicura, data anche dal fatto che a partire proprio dal prossimo anno, la McLaren monterà motori Mercedes. E cosa c’è di meglio se non essere alimentati dall’unità di potenza che ha vinto gli ultimi sei titoli mondiali?

Si potrebbe trattare di un cambiamento decisivo che potrebbe portare la scuderia di Woking a dare anche solo un po’ di fastidio ai tre top team. Si tratta comunque di una supposizione e di una speranza in ottica del prossimo anno, dato che all’interno del team la voglia e la necessità di riscattarsi sono più che al culmine.

A breve termine il mio obiettivo è sicuramente quello di fare un passo in più con la monoposto del prossimo anno, ma allo stesso tempo dobbiamo essere realisti. Per me sarebbe già un ottimo risultato saltare dalla nostra posizione attuale a quella dei top team in termini di tempo sul giro”.

Come riportato anche da Motorsport, si tratta di un obiettivo molto interessante, quanto anche difficile da raggiungere. Del resto, se da un lato la McLaren continuerà a lavorare per colmare il gap, dall’altro gli stessi tre top team daranno il meglio per mantenere la propria leadership in pista.

INCOGNITA BUDGET

Allo stesso tempo a dar fastidio ai piani di Seidl è lo stesso e tanto discusso budget. Mercedes, Ferrari e Red Bull hanno sicuramente una disponibilità economica maggiore rispetto alla McLaren e questo non può che implicare una maggiore possibilità di effettuare dei cambiamenti interessanti.

Ma questo non basta a far perdere d’animo Seidl e i suoi: “Abbiamo visto anche in passato che non si tratta di una missione impossibile. Dobbiamo essere realisti e anche abbastanza pazienti, pur avendo obiettivi così ambiziosi. Dobbiamo fare un passo alla volta: ci vuole del tempo prima che tutto vada al proprio posto”.

L’importante per il team principal della McLaren è avere una visione chiara di dove si vuole arrivare e di lavorare accuratamente al piano d’azione che si vuole utilizzare per raggiungere quell’obiettivo.

Topics
Pubblicità

Anna Vialetto

Anna è sinonimo di determinazione, concentrazione e curiosità. Ho sempre studiato e lavorato per rincorrere e realizzare i miei sogni, con l'obiettivo di concretizzarli in quella che è la mia più grande passione: l'automotive. La Formula 1 per me è parte integrante della mia personalità: il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo centimetro, la velocità delle monoposto. Ma soprattutto, tutto il mondo che sta dietro allo spettacolo in pista: l'organizzazione, la comunicazione, il marketing, l'energia...la stessa che, fin da quand'ero bambina, mi ha portata a coltivare questo grande amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close