Formula 1

Sebastian Vettel e quella voglia pazza di assaggiare la Ferrari: test segreto a Fiorano?

formula-1-f2012-in-pista-fiorano-mistero-pilota-001

Sebastian Vettel sta letteralmente scalpitando ai box. Tra poche ore scadranno i cinque giorni di divieto imposti dalla Red Bull, prima di potersi calare nell’abitacolo della Ferrari e poi il tedesco sarà libero di iniziare ufficialmente la sua avventura in Rosso. Per iniziare questa storia nel migliore dei modi, Sebastian Vettel non solo è stato ad Abu Dhabi di sua propria iniziativa, per seguire, in borghese, i test del futuro compagno di garaga, Kimi Raikkonen, ma ha anche iniziato a prendere lezioni private di italiano per riuscire a comprendersi appieno coi suoi uomini. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, il quattro volte campione del mondo di Formula 1 si troverebbe a Maranello, dove è andato a far visita alla Gestione Sportiva per fare il primo sedile. Il primo test, sulla pista di Fiorano, avrebbe dovuto avvenire domani, con una F2012 per non andare contro ai vincoli imposti dal regolamento, che vieta l’utilizzo delle monoposto delle stagioni più recenti. Eppure, Sebastian Vettel, già oggi potrebbe esser salito sulla Rossa in gran segreto!

Secondo quanto riportano i colleghi di Omnicorse.it, oggi, nonostante la pioggia, una F2012 avrebbe percorso pochi giri sulla pista di prova della Ferrari. Anche se da Maranello nessuno commenta, c’è chi sostiene che nell’abitacolo della Rossa si trovasse proprio Sebastian Vettel. Quindi, occhi e telecamere accese sulla pista di Fiorano che, tempo permettendo, domani, potrebbe ospitare i primi giri del tedesco, ufficialmente da neo-ferrarista.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio