Formula 1 | Ron Dennis potrebbe lasciare la McLaren a fine 2016

Lo storico team principal McLaren, Ron Dennis, potrebbe lasciare il proprio ruolo al vertice a fine anno in concomitanza con la scadenza del suo contratto

Il presidente e CEO McLaren Ron Dennis potrebbe lasciare vacanti i propri ruoli a fine 2016, quando scadrà il suo contratto.

Con la sua dipartita, il 69enne originario di Woking, terminerebbe il suo storico mandato iniziato nel 1980 e lascerebbe momentaneamente scoperto il McLaren Technology Group, che comprende McLaren Racing, McLaren Marketing e McLaren Applied Technologies.

Il settore automotive della casa inglese, invece, non subirà alcun cambiamento nella leadership, in quanto costituito separatamente.

Dopo aver riconquistato il ruolo di direttore esecutivo nel gennaio 2014, prendendo le redini del team in seguito all’abbandono di Whitmarsh, ha tentato invano di risollevare finanziariamente la McLaren con un main sponsor che non ha mai incontrato. 

L’obiettivo non è stato raggiunto e nemmeno un possibile rimedio. Dennis infatti non è riuscito a farsi carico del 100% delle azioni, continuando a possedere il 25%, mentre il restante 75% è diviso tra l’imprenditore franco-saudita Mansour Ojjeh e la compagnia Bahrain Mumtakalat.

Tuttavia i portavoci McLaren contattati dalla testata Autosport per un commento smentiscono vivamente l’abbandono del team principal. “In risposta alla vostra domanda, Ron Dennis ha affermato categoricamente che non si dimetterà. Inoltre rimane legato dal contratto come presidente e direttore esecutivo del McLaren Technology Group, detenendo il 25% delle azioni del Group, in egual quantità di Mansour Ojjeh”. 

“Nel corso di molti anni, anzi molti decenni, gli azionisti della McLaren hanno spesso dialogato circa il movimento di capitale ed eventuali ridimensionamenti, e Ron e Mansour sono sempre stati al centro di tutte queste discussioni. Ne avvengono tuttora” ha dichiarato il portavoce.

“Le loro recenti conversazioni possono quindi essere definite “più frequenti del solito”. Ad ogni modo sarebbe inappropriato rivelare ulteriori dettagli di tali discussioni, che sono ovviamente private e confidenziali”. 

Se Ron Dennis scenderà dal vertice della gestione del team, non cesserà di farne parte e nemmeno di essere una personalità presente all’interno del paddock. Infatti in occasione del 50° anniversario della McLaren a inizio anno, ha rilasciato un’intervista in cui ha messo in chiaro la sua volontà di non frenare mai nella corsa di questo business.

Non mi fermerò mai. La definizione di “fermarsi” varia da persona a persona. A tal proposito inizierò un discorso dicendo che “Non ho mai lavorato un giorno della mia vita” ed è un’affermazione estremamente veritiera, perché amo ciò che faccio, non sembra un lavoro, quindi perché smettere?” 

Protagonista e principale innalzatore delle pietre miliari del team, a cominciare dalla partnership Honda, Dennis si concede qualche slancio epico, totalmente meritato, ideando il proprio epigramma. “Ho sempre detto che sulla mia lapide sarà scritto: Qui giace un imprenditore di successo. L’ho però modificato negli anni e adesso sarebbe: Qui giace un insaziabile imprenditore di successo”.

 

 

Beatrice Zamuner

Mi chiamo Beatrice, ho 20 anni e faccio parte di F1World da 4 anni. Ho frequentato il Liceo Classico Franchetti a Mestre e ora studio lingue a Ca Foscari. Da un anno scrivo anche in inglese e attualmente scrivo e realizzo video per MotorLAT. L’interesse per la F1 è nato dalle vittorie di un giovane ma carismatico Fernando Alonso. Da grande vorrei diventare giornalista sportiva, perché ritengo che unire passione e professione sia la cosa migliore che un individuo possa attuare in tutta la propria vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio