Formula 1

Red Bull: Negoziazioni in corso con Porsche

La Red Bull è rimasta potenzialmente senza power unit post 2021, e guardandosi intorno punta al gruppo Volkswagen e a Porsche

Dopo l’addio da parte di Honda come motorista dalla F1, Red Bull si guarda intorno e pensa al Gruppo Volkswagen e di conseguenza a Porsche.

L’accordo potenziale che la Red Bull vorrebbe raggiungere con Porsche non potrebbe arrivare prima del 2026, lasciando così molti dubbi sul potenziale motorista a partire dalla stagione 2022, anno in cui ci sarà un importante cambio regolamentare.

LE POSSIBILI ALTERNATIVE

Dopo quest’annuncio che ha sconvolto l’intero mondo della Formula 1, non ha sorpreso però il team austriaco che ha comunicato di conoscere tale decisione dal mese di agosto, ma ora i motoristi ufficiali nella massima serie automobilistica restano solo Ferrari, Mercedes e Renault, e salvo colpi dell’ultimo momento uno di essi dovrà fornirne le power unit dal 2022.

Ma viste le divergenze con tutti e tre i motoristi il team di Milton Keynes, sta varando opzioni esterne, e una di queste opzioni potrebbe essere il gruppo Volkswagen, che potrebbe subentrare con il marchio Porsche, anche se secondo Ralf Schumacher in una dichiarazione riportata al portale F1-Insider.com ha dichiarato che non sarà possibile 2026.

IL REGOLAMENTO

Il regolamento della massima serie però indica che in caso la Red Bull e di conseguenza AlphaTauri non riescano a trovare un proprio fornitore, quello con il minor numero di clienti sarà obbligato a fornire le power unit a entrambi i team.

In ottica 2021 l’unico team che potrebbe essere obbligato sarà la Renault, che perderà la McLaren come cliente e si ritroverà solo con il suo team ufficiale, mentre la Mercedes fornirà a sua volta il team inglese, la Racing Point, futura Aston Martin e la Williams, mentre la Ferrari fornirà così come fa attualmente Alfa Romeo e Haas.

Pubblicità

Ruggiero Dambra

Mi chiamo Ruggiero e sono un ragazzo pugliese di 23 anni, studente di giurisprudenza (presso l'Università degli Studi di Bari) e appassionato di Formula 1 fin da bambino. La mia "carriera" come editore inizia nel 2013 con la creazione di un piccolo blog dedicato inizialmente alla cronaca, per poi occuparsi di motorsport. Successivamente ho scritto per diversi siti riguardanti la F1, fino ad iniziare la mia avventura con F1world nel settembre 2018. Quando mi chiedono chi vincerà il mondiale secondo me, io rispondo: "Il migliore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati anonimi di navigazione e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti un’esperienza migliore con i nostri servizi.