2019DichiarazioniFormula 1Gran Premio RussiaGran Premio Singapore

Leclerc ammette che ha ancora molto da imparare

Il monegasco fa mea culpa per la reazione avuta dopo il Gran Premio di Singapore, assicurando di aver imparato la lezione, ma Vettel lo difende

Charles Leclerc afferma che i suoi commenti alle interviste in riferimento al Gran Premio di Singapore dimostrano che ha ancora molte cose da imparare in Formula 1, ma Sebastian Vettel lo difende

Leclerc a Singapore era partito dalla pole, ma a causa della strategia si è dovuto accontentare del secondo posto, a favore del compagno di squadra Sebastian Vettel. Il monegasco ha poi contestato la situazione con un team radio, ma successivamente ha confermato di aver capito che la strategia ha così garantito un risultato vincente per la squadra. Perciò ha dichiarato: “Credo che la mia reazione sia andata ben oltre ciò che avrebbe dovuto essere. Ciò dimostra che ho ancora molto da imparare. La scuderia ha fatto la cosa giusta, assicurandosi così una doppietta, cosa che non si sarebbe verificata con un’altra strategia. Da questo, ho sicuramente molto da imparare e molto da migliorare, perciò non accadrà più in futuro”.

Sebastian Vettel difende la reazione di Charles Leclerc, affermando: “Non penso che si dovrebbe star a pensare troppo a questi messaggi, perché stiamo ancora guidando quando facciamo i team radio, quindi sono dichiarazioni a caldo, che farebbero anche altri sportivi. Non ha senso cercare di trovare un motivo dietro tutto ciò che le persone dicono in momenti del genere. Penso che sia abbastanza normale e ovviamente voleva vincere”

Il monegasco spera di battagliare nuovamente con la Mercedes

Dopo aver conquistato tre pole position consecutive e mostrato un ritmo sorprendente a Singapore, spera che la Ferrari possa vincere ancora una volta, anche qui a Sochi. Tuttavia, Leclerc è diffidente nei confronti del dominio della Mercedes su tale circuito, poiché deve ancora essere battuto da quando la Formula 1 è arrivata in Russia nel 2014. “Siamo rimasti molto sorpresi a Singapore per quanto siamo stati veloci. Se sarà lo stesso anche qui non lo so. Sicuramente, se non avessimo avuto il fine settimana di Singapore, non arriveremmo qui pensando di essere i favoriti. La Mercedes è sempre stata molto veloce e ha vinto tutti gli anni qui, quindi sarà molto difficile batterli. Ma vedendo lo spettacolo a Singapore, siamo un po’ più fiduciosi, quindi vedremo”, ha così concluso.

Topics
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close